Aria “pesante” nei Comuni del vibonese: nel capoluogo si dimette la consigliera Valia

Vibo Valentia Cronaca

Più che aria natalizia pare che nei comuni del vibonese si respiri aria “pesante”. Dopo le dimissioni “obbligate” del consigliere Cicchello al Comune di Filandari, (LEGGI) al Comune di Vibo Valentia sono state annunciate anche quelle della consigliera di maggioranza Carmela Valia.

Valia, eletta con la lista "Liberamente insieme", espressione dell'ex consigliere regionale Pietro Giamborino, non si troverebbe in linea con le scelte del coordinatore provinciale di Forza Italia, Giuseppe Mangialavori.

Il senatore Mangialavori avrebbe infatti portato la crisi in Comune con la decisione di rimettere le deleghe di tre suoi assessori nelle mani del sindaco Elio Costa per rilanciare l'azione politico-amministrativa con alla guida lo stesso primo cittadino.

"La sua proposta di far rimettere le deleghe ai suoi assessori ma al tempo stesso salvare il sindaco è priva di senso” ha precisato Carmela Valia, che ha aggiunto: “Basta con il gioco delle parti, non posso far parte di inciuci politici perché è facile ripetere di amare la città ma poi rimanere ostaggio di strategie politiche dissennate come quella del senatore Mangialavori, primo fruitore sinora di tutto ciò che riguarda l'azione amministrativa e politica della città di Vibo".