In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Meteo. Dopo la Befana cala il gelo, aria artica in arrivo sulla Penisola

Calabria Cronaca

Un immenso campo di alta pressione che porta tempo stabile e prevalentemente soleggiato, specialmente al Nord ma che, da già da domani, a Capodanno, comincerà a peggiorare gradualmente con piovaschi attesi in serata al sud, in particolare su Calabria e Campania. Non meglio le temperature, con valori massimi abbastanza freddi e misure sotto i 10° su gran parte delle regioni italiane vicini allo zero sulle pianure del Centro-Sud.

La previsione è del portale specialistico iLMeteo.it che fa sapere come l'ingresso di venti freddi da Nordest sulle regioni adriatiche e al Sud, sta portando un repentino calo delle temperature con valori sotto la media del periodo. La neve ha fatto la sua comparsa in Abruzzo, Molise, Puglia e Calabria, anche a quote di collina.

“Il tempo subirà un radicale cambiamento nei giorni successivi al Capodanno” spiega Antonio Sanò, direttore del sito aggiungendo che, infatti, “l'alta pressione inizierà ad abbandonare l'Italia, spostandosi sempre più verso l'Atlantico”. Un primo peggioramento del tempo è atteso tra il 2 e il 3 gennaio con piogge diffuse al Centro-Sud ed Emilia Romagna. La neve cadrà poi abbondante sugli Appennini sopra i 400/800 metri di quelli settentrionali, dai 1000 metri su quelli centrali e meridionali. Un nuovo e più intenso peggioramento è atteso da dopo la Befana con un'imponente discesa di aria artica che affonderà nel Mediterraneo: l'inverno, da allora, farà sul serio.