In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Usb, Regione Calabria e disabili

Calabria Attualità

"Facendo seguito a quanto annunciato con un comunicato qualche tempo fa, la Federazione regionale USB nei giorni scorsi ha richiesto ufficialmente alla regione Calabria di procedere ad una ispezione congiunta, per verificare se i nuovi locali della cittadella regionale, siano adatti al personale non vedente.

Infatti, su segnalazione di alcuni nostri iscritti non vedenti, preoccupati che la nuova struttura fosse a norma per quanto concerne l’adeguamento delle apparecchiature (attualmente obsolete) e l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche, la nostra organizzazione si era fatta portavoce di questa categoria di lavoratori e delle loro legittime preoccupazioni rispetto alle difficoltà che potrebbero incontrare; da qui la necessità di effettuare la verifica prima del trasferimento nei locali della nuova cittadella della regione". E' quanto scrive la Federazione regionale USB P.I. Calabria.

"La regione Calabria - continua la nota - ha acconsentito alle richieste fatte dai dirigenti della USB, Gianluca Tedesco coordinatore regionale Enti Locali e Rosa Critello, RSU eletta all’interno delle liste USB, disponendo così una delegazione composta da dirigenti della regione, Dott. Giuseppe Longo e Dott.ssa Anna Prenestini, e da personale non vedente, le sig.re Luciana Loprete e Maria Luisa Rubino, che si è recata nella nuova struttura per effettuare la verifica da noi richiesta.

Il sopralluogo, a parere dei dirigenti della USB, ha avuto un esito positivo, sia per quanto riguarda gli elementi strutturali che sembrano essere a norma rispetto alle esigenze dei disabili e dei non vedenti in particolare, sia per quanto concerne anche le apparecchiature, che l’amministrazione è già pronta a sostituire, non appena avverrà il trasferimento degli uffici, con altre nuove, adeguate ed idonee a consentire una migliore operatività dei lavoratori non vedenti.

La USB nell’apprezzare la disponibilità della regione e dei dirigenti intervenuti, si ritiene soddisfatta per la sensibilità mostrata rispetto alle problematiche del personale disabile ed ai conseguenti miglioramenti che avverranno con il trasferimento nelle nuove strutture, che la USB si augura avvenga in tempi rapidi".