In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Salmonella nel salame casereccio. Prodotti ritirati dai supermercati

Calabria Salute

Il Ministero della salute ha deciso di ritirare dai supermercati lotti di salame casareccio per rischio microbiologico. A rendere necessario il provvedimento è la possibile presenza di Salmonella enterica (Typhimurium). E' interessato dal richiamo il lotto A 12 con scadenza al 16 novembre 2017 prodotto e commercializzato da GS Zoratti Salumificio via Perugia 3 Tavagnacco.

La Salmonella Typhi è un serovar (o sierotipo) di Salmonella enterica sottospecie enterica ed è responsabile della febbre tifoide. Questo microrganismo può essere trasmesso per via oro-fecale, viene quindi espulso con le feci umane e può contaminare acque, cibi, o con il contatto diretto con una persona affetta, in caso di una scarsa igiene personale. Salmonella Typhi possiede tre importanti fattori antigenici: il fattore O, o antigene somatico; il fattore Vi, o fattore capsulare; e il fattore H, o antigene flagellare.

Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, associazione ormai punto di riferimento per la sicurezza alimentare in Italia, invita i consumatori che sono in possesso del salame oggetto del provvedimento a non consumarlo e a restituirlo al punto vendita d’acquisto. L’avviso di richiamo del lotto è stato pubblicato sul nuovo portale dedicato alle allerta alimentari del Ministero della salute.