In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Contrasto povertà, misure nel trasporto pubblico

Calabria Trasporti

La Giunta Regionale ha stanziato 5 milioni e 640mila euro, a valere su risorse POR 2014/2020, per agevolazioni tariffarie a servizi di trasporto pubblico locale destinati a soggetti in condizione di difficoltà economica. Nel corso della seduta del 6 marzo, infatti, la Giunta ha preso atto della deliberazione “Agevolazioni tariffarie per i servizi di trasporto pubblico locale per i soggetti individuati dalle Linee d’indirizzo per l’attivazione di contrasto alla povertà e di inclusione sociale attiva” formalizzata dal Dipartimento Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali. La deliberazione – informa una nota dell'ufficio stampa della giunta - è stata proposta congiuntamente dall’Assessore al Lavoro, Formazione e Politiche Sociali, Federica Roccisano, e dall’Assessore alle Infrastrutture, Roberto Musmanno.

Per effetto della delibera, soggetti appartenenti a nuclei familiari svantaggiati e multi-problematici potranno acquistare abbonamenti a servizi di trasporto pubblico locale per documentati motivi di lavoro o scolastici a un prezzo ridotto, grazie a un cofinanziamento massimo regionale del 70%. I requisiti per l’accesso alle agevolazioni si applicano al nucleo familiare e sono i seguenti: ISEE è inferiore a 3.000 euro (in subordine, saranno ammissibili anche istanze provenienti da nuclei familiari per i quali l’ISEE è inferiore a 10.000 euro); sussista almeno una delle seguenti condizioni: presenza di un componente di età minore di 18 anni; presenza di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore; presenza di una donna in stato di gravidanza accertata.

Le agevolazioni potranno riguardare abbonamenti per una sola coppia origine/destinazione indicata dal richiedente e che coprano una durata temporale massima di 12 mesi. Dei 5.640.000 euro stanziati, le risorse per la prima annualità, pari a 2.000.000 di euro, saranno assegnate attraverso un bando di prossima pubblicazione gestito dal Dipartimento Regionale Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali insieme al Dipartimento Infrastrutture, Lavori Pubblici e Mobilità. La selezione delle domande sarà effettuata adottando una logica di valutazione multidimensionale del bisogno e in particolare tenendo conto di: carichi familiari; condizione economica; condizione lavorativa.