In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Immigrazione, presentazione del docufilm “Redemption Song”

Cosenza Spettacolo
Cristina Mantis

Redemption Song, il bellissimo documentario a tematica migratoria della regista calabrese Cristina Mantis, sta collezionando premi e riconoscimenti e sono diverse le proiezioni importanti che si stanno organizzando per riceverlo.

Una è senz'altro quella organizzata per la Giornata Mondiale del Rifugiato, che si terrà alle Officine Babilonia di Cosenza il 23 giugno e l'altra, di grande prestigio oltre che di enorme valenza etica è quella del 28 giugno alla Casa del Jazz a Roma, in occasione del Festival Libero Cinema in Libera Terra, in cui ci sarà la presenza di Don Luigi Ciotti.

Girando ovunque in Italia, il documentario sta realizzando quindi la sua più intima aspirazione, d'informare e sensibilizzare su chi sono e da quali realtà provengono le persone che ci sbarcano sulle coste. Scritto insieme al protagonista Aboubacar Cissoko, Redemption Song contiene però soprattutto l'invito per la gioventù africana a riconsiderare la possibilità di futuro nella propria terra, illuminando i falsi paradisi dell'occidente per cui in tanti l'abbandonano insieme agli affetti più cari. Pur considerando le migrazioni "il più potente scambio tra culture esistente", afferma Cristina Mantis "bisogna tener presente l'ambigua e complessa normativa attuale in materia d'immigrazione, che di fatto ostacola, prima con la negazione dei visti e poi con la chiusura delle frontiere, l'ingresso spontaneo delle persone di altri continenti nell'Unione Europea; come se non bastasse esiste un regolamento di Dublino che blocca i migranti nei paesi in cui vengono prese loro le impronte, tanto che poi cercare lavoro al di fuori di questo è quasi impossibile. Ecco perché per il documentario ho scelto un protagonista africano, capace e incisivo come Cissoko, affinché fosse lui a rivolgersi alla sua gente, per dissuaderla, laddove questo sia possibile, dal fare un viaggio così rischioso, con un futuro altrettando incerto".

Prodotto da Solaria Film e dalla piccola casa di produzione calabrese Lago Film, è distribuito dalla Movimento Film di Mario Mazzarotto. Riconosciuto di Interesse Culturale con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è patrocinato da Amnesty International. Ha di recente vinto il premio Rai Cinema al Festival Visioni dal Mondo.

Siete dunque tutti invitati alle Officine Babilonia per questo 23 Giugno, in cui è organizzato un evento unico per l'intera giornata, che racchiude diversi momenti artistici per uno speciale momento d'incontro: alle 17 l'apertura con la mostra "Capoeira Quilombola" dell'artista Agnese Ricchi, a seguire la Roda di Capoeira del Gruppo Senzala di Cosenza, alle 18:30 la proiezione del documentario Redemption Song, e alle ore 22 il concerto dei KIDIDA, band calabro-multinetnica, presente quest'anno all'EXPO, che vuol trasmettere attraverso la musica un messaggio di pace nel mondo.