Corigliano-Rossano, Salvati: “Scongiurare chiusura del reparto di nefrologia”

Cosenza Salute

Evitare la chiusura del reparto di Nefrologia presso lo Spoke di Corigliano-Rossano, trasferendolo nei locali dell’ex ospedale di Cariati. È una soluzione individuata dal consigliere provinciale Sergio Salvati assieme al sindaco di Filomena Greco, per scongiurare la chiusura del reparto nel pieno dell’emergenza.

Attualmente il polo di Corigiliano-Rossano ha predisposto la chiusura del reparto per la sua contiguità al reparto Covid, per evitare ogni possibile contagio nelle strutture ospedaliere. Tuttavia la chiusura di nefrologia rappresenterebbe un danno, al quale si sta cercando di trovare soluzione.

“La criticità del momento con la curva dei contagi che non cenna ad abbassarsi o a stabilizzarsi impone scelte ponderate rispetto ad un’offerta sanitaria che paga già il prezzo si strutture penalizzate da carenze di strumenti e personale. Tagliare ulteriormente a danno delle comunità di questo territorio sarebbe ancora più deleterio”, afferma Salvati.

D’accordo il primo cittadino di Cariati, che ha messo a disposizione i locali dell’ex nosocomio che già dispone di ambulatori e servizi come cardiologia, dialisi, laboratorio analisi e radiologia-ecografia, potendo così evitare la chiusura di nefrologia.