In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

180secondi del 23 luglio 2012

23 luglio 2012, 15:24 180secondi

Estorsioni e minacce a ditte su Ss 106, cinque arresti nel reggino

Colpiti i clan della Locride Cataldo, Bruzzese-Fuda-Andrianò e Alvaro

Cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip di Reggio Calabria nei confronti di altrettanti presunti affiliati alle cosche Cataldo di Locri, Bruzzese-Fuda-Andrianò di Grotteria e Alvaro di San Procopio sono eseguite stamane dalla Polizia contro altrettante persone accusate di associazione mafiosa, estorsione aggravata, intestazione fittizia di beni e illecita concorrenza con violenza e minaccia. Gli arrestati sono responsabili di estorsioni negli appalti per i lavori di ammodernamento della statale 106. L'inchiesta è coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio.

‘Ndrangheta. Omicidio Gualtieri: arrestati i presunti killer, 5 arresti

Ucciso davanti alla moglie, tra mandanti componenti 'cupola' Giampà

I carabinieri hanno arrestato cinque persone ritenute responsabili dell'omicidio di Federico Gualtieri, 35enne ucciso a Lamezia Terme il 27 marzo 2007 sotto gli occhi della moglie. Tra loro ci sono 4 componenti della ''cupola'' che governa la cosca Giampà. Il delitto, rientrante nella guerra tra i Giampà e i Gualtieri-Cerra che ha provocato oltre 50 morti, fu deciso dopo che si era sparsa la voce della preparazione di un agguato contro un esponente dei Giampà. I dettali dell’operazione sono stati resi noti dal Procuratore Capo di Catanzaro, Lombardo e il Procuratore Aggiunto della DDA, Borrelli.

Arrestato il boss della “cosca Pesce” Domenico Arena

Latitante da un anno, si nascondeva a Catanzaro Lido

È finito in manette uno dei capi della cosca Pesce di Rosarno. Domenico Arena, 58 anni, latitante da un anno, è stato arrestato dai carabinieri nel quartiere Lido di Catanzaro. Era stato condannato il 20 settembre 2011, in abbreviato, a 10 anni per associazione mafiosa. Lo stesso giorno fu emessa l'ordinanza di custodia cautelare alla quale si è sottratto. L’uomo è stato bloccato dai carabinieri del Ros di Reggio e Catanzaro, del nucleo investigativo di Reggio e dallo squadrone cacciatori. Un applauso scrosciante ha accompagnato i carabinieri all'uscita del palazzo in cui avevano appena arrestato Arena.

Maltempo: pioggia e vento in Calabria, crollano temperature

Precipitazioni più intense nella fascia tirrenica e a Reggio

Temporali, vento e crollo delle temperature in Calabria dopo il caldo che ha insistito fino a ieri alimentando numerosi incendi. In poche ore la colonnina di mercurio ha perso più di dieci gradi posizionandosi su valori tipicamente autunnali. Pioggia intensa sulla fascia tirrenica cosentina e l'area dello Stretto con precipitazioni sin dal mattino a Reggio Calabria. Piove anche a Catanzaro con tuoni e fulmini e ulteriore maltempo è previsto per le prossime ore.