180secondi del 23 luglio 2012

23 luglio 2012, 15:24 180secondi

Estorsioni e minacce a ditte su Ss 106, cinque arresti nel reggino

Colpiti i clan della Locride Cataldo, Bruzzese-Fuda-Andrianò e Alvaro

Cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip di Reggio Calabria nei confronti di altrettanti presunti affiliati alle cosche Cataldo di Locri, Bruzzese-Fuda-Andrianò di Grotteria e Alvaro di San Procopio sono eseguite stamane dalla Polizia contro altrettante persone accusate di associazione mafiosa, estorsione aggravata, intestazione fittizia di beni e illecita concorrenza con violenza e minaccia. Gli arrestati sono responsabili di estorsioni negli appalti per i lavori di ammodernamento della statale 106. L'inchiesta è coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio.

‘Ndrangheta. Omicidio Gualtieri: arrestati i presunti killer, 5 arresti

Ucciso davanti alla moglie, tra mandanti componenti 'cupola' Giampà

I carabinieri hanno arrestato cinque persone ritenute responsabili dell'omicidio di Federico Gualtieri, 35enne ucciso a Lamezia Terme il 27 marzo 2007 sotto gli occhi della moglie. Tra loro ci sono 4 componenti della ''cupola'' che governa la cosca Giampà. Il delitto, rientrante nella guerra tra i Giampà e i Gualtieri-Cerra che ha provocato oltre 50 morti, fu deciso dopo che si era sparsa la voce della preparazione di un agguato contro un esponente dei Giampà. I dettali dell’operazione sono stati resi noti dal Procuratore Capo di Catanzaro, Lombardo e il Procuratore Aggiunto della DDA, Borrelli.

Arrestato il boss della “cosca Pesce” Domenico Arena

Latitante da un anno, si nascondeva a Catanzaro Lido

È finito in manette uno dei capi della cosca Pesce di Rosarno. Domenico Arena, 58 anni, latitante da un anno, è stato arrestato dai carabinieri nel quartiere Lido di Catanzaro. Era stato condannato il 20 settembre 2011, in abbreviato, a 10 anni per associazione mafiosa. Lo stesso giorno fu emessa l'ordinanza di custodia cautelare alla quale si è sottratto. L’uomo è stato bloccato dai carabinieri del Ros di Reggio e Catanzaro, del nucleo investigativo di Reggio e dallo squadrone cacciatori. Un applauso scrosciante ha accompagnato i carabinieri all'uscita del palazzo in cui avevano appena arrestato Arena.

Maltempo: pioggia e vento in Calabria, crollano temperature

Precipitazioni più intense nella fascia tirrenica e a Reggio

Temporali, vento e crollo delle temperature in Calabria dopo il caldo che ha insistito fino a ieri alimentando numerosi incendi. In poche ore la colonnina di mercurio ha perso più di dieci gradi posizionandosi su valori tipicamente autunnali. Pioggia intensa sulla fascia tirrenica cosentina e l'area dello Stretto con precipitazioni sin dal mattino a Reggio Calabria. Piove anche a Catanzaro con tuoni e fulmini e ulteriore maltempo è previsto per le prossime ore.