In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

A Crotone il “Festival Arenaria”: tre giornate ricchissime di eventi

7 settembre 2017, 16:06 Calabria Domani | di Rodolfo Bava
Simona Ferraina

Il “Festival Arenaria” prenderà il via venerdì 8 settembre; proseguirà sabato, per concludersi domenica 20. Saranno tre giornate ricchissime di eventi. Una rassegna completa di musiche e arti di tipica matrice calabrese.

Vi saranno suonatori, ballerini, pittori, poeti, scrittori al fine di trasmettere l’identità periferica calabrese. Ai concerti seguiranno le fanfare; ai “Giganti” i laboratori didattici; alla “street art” i fuochi pirotecnici. Per finire con la “Festa dell’Abballu”. Ecco in sintesi il nutritissimo programma.

L’8 OTTOBRE DEDICATO AL “RAVENTINO”

Dalle 17,00 in poi: Suoni itineranti sul lungomare e sulla spiaggia; Un laboratorio di pittura e la realizzazione di murales; Alle ore 18,00: il “Ballo del Raventino” (Andrea Bressi e Filippo Cimino, ballerini – Fabrizio Mascaro, organetto diatonico); Ore 18,00: Un dialogo (con lo scrittore Pino Aprile e Daniel Cundari); Ore 19,00: Suoni itineranti; Ore 21,00: Assalti poetici; Ore 22,30: “Festa dell’Abballu” sul piazzale della Lega Navale.

IL 9 IMPEGNATO “IL MARCHESATO”

Ore 9,00-21,00: Riqualificazione urbana su Corso Mazzini e Piazza Maestri del Lavoro con la realizzazione di murales da parte di Smoe; Ore 17,00: Spettacolo con i “Giganti” sul piazzale della “Lega Navale”, suoni itineranti sul lungomare e sulla spiaggia; Ore 17,00: Mercatino dei sapori sul lungomare e pedalata turistica; Ore 17,30: Riqualificazione urbana con laboratorio di pittura (Dorotea Licausi) e con la realizzazione di murales (Leonardo Laino), nonché sculture con pietre in equilibrio (Mario Carnè); Ore 18,00: Laboratorio sul lungomare (Davide Ancora e Marisa Angotti, ballo; Pierluigi Virelli e Francesco Denaro, voci e chitarra battente); Ore 19,00: Suoni itineranti: Alessandro Perri, Salvatore Lavigna, Antonio e Irene Conidi; Ore 21,00: Proiezione del documentario (Piazzale Lega Navale): “A ‘Ntinna, la festa arborea di Martone” di Nino Cannatà; Ore 22,00: Assalti poetici; Ore 22,30: “Festa dell’Abballu”.

IL 10 È IL TURNO DELL’AREA GRECANICA REGGINA

Ore 9,00 – 21,00: Riqualificazione urbana su Corso Mazzini a cura di Smoe; Ore 17,00: I “Giganti” e suoni itineranti sul lungomare e sulla spiaggia; Ore 17,00: Mercatino sei sapori; Ore 17,30: Riqualificazione urbana sul lungomare (Dorotea Licausi, Francesco Rota e Fabio De Marco); Ore 18,00: Balli con Gabriele Albanese, con Paolo Paviglianiti e Peppe Saponi come voci, organetto e tamburello; Ore 18,00: “La passione cambia il territorio” con Stefano Caccavari, Massimiliano Capalbo, Ivan Arella e Tullia Prantera; Ore 18,00: Poesie e racconti di vita con Palma Barletta; Ore 19,00: Suoni itineranti; Ore 20,00: I “Giganti” e i tamburinari; Ore 22,00: La “Festa dell’Abballu”; Ore 24,00: “U ballu du ciucciu”.

Mai ci eravamo imbattuti in una manifestazione così ricca e variegata. Va, pertanto, dato grande merito alla pazienza certosina dell’organizzatrice della manifestazione Simona Ferraina.

Rodolfo Bava