In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Rottamazione cartelle esattoriali: a beneficiarne non saranno i “poveracci”

21 aprile 2017, 05:00 Calabria Domani | di Rodolfo Bava

Più di sette milioni di italiani avrebbero inoltrato le domande al fine di rottamare le cartelle esattoriali. Ma, in effetti, quanti saranno a beneficiarne? Non certo tutti coloro che hanno inoltrato domanda. Perché? Perché non è stato ben spiegato che per poter usufruire di tale agevolazione è necessario che il richiedente sia in regola con i pagamenti al 31 dicembre 2016 delle cartelle con gli importi rateizzati.

Coloro i quali hanno delle rateazioni non pagate non potranno usufruire della rottamazione. Veramente: assurdo! A coloro i quali hanno delle difficoltà economiche viene preclusa qualsiasi sanatoria.

Ebbene, quindici giorni or sono, ci siamo premurati di informare i nostri Governanti (dal Presidente del Consiglio ai vari Ministri) di questa palese incongruenza. Vale a dire: proibire ai “poveracci” di poter sanare, in maniera “decente”, i debiti nei confronti del fisco.

Nessuna risposta. Soltanto quella di Equitalia (da noi pure informata). Eccola, grosso modo: “Non possiamo perché spetta al Governo legiferare”. Invitata Equitalia ad esporre il caso al Governo, ha preferito non rispondere.

A tal punto, potremmo anche affermare che, forse, è stato elargito tanto “oppio” al popolo italiano. Popolo che rimarrà fortemente deluso, volatilizzandosi i primitivi piacevoli sintomi, allorquando milioni di italiani apprenderanno che la loro domanda non è stata accolta perché non in regola con i pagamenti rateizzati. Quale “stupenda” realtà!

di Rodolfo Bava