In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Consulenza genetica: quanto è importante?

31 marzo 2017, 08:00 Sorgente Salute

A cura di: Ufficio Stampa Sorgente Genetica

La prevenzione di tumori come il cancro al seno o all’ovaio inizia con l’informazione e con la sensibilizzazione oggi promossa con diverse campagne ideate proprio con questo scopo. Il primo passo da compiere dunque è quello di informarsi sui fattori di rischio che possono causare l’insorgere di un cancro.

Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) è importante condurre uno stile di vita sano e seguire un’alimentazione equilibrata per ridurre i rischi di insorgenza di forme tumorali¹.

L’individuazione di un tumore in fase iniziale è indispensabile per intervenire tempestivamente e aumentare le probabilità di guarigione. Il cancro al seno ad esempio, se diagnosticato al suo primissimo stadio, presenta delle probabilità di sopravvivenza nelle donne trattate che arriva fino al 98%².

In questo senso, la consulenza genetica riveste un ruolo fondamentale. È determinante dunque consultare uno specialista per comprendere a quale test genetico e a quale terapia sottoporsi. Tumori come il cancro al seno (considerato come la prima causa di decesso nelle donne per malattia oncologica) o quello alle ovaie sono causati anche da mutazioni genetiche.

Le mutazioni a carico dei geni BRCA1 e BRCA2 predispongono all’insorgenza di queste due forme di cancro rilevabili tramite un test genetico. Studi specifici affermano che 1 individuo su 400/800 è portatore di mutazioni ai geni BRCA³.

Conoscere la predisposizione genetica ai tumori è dunque importante. Le donne che presentano la predisposizione alla mutazione dei geni BRCA hanno la probabilità di sviluppare il tumore all’ovaio (fino al 40%) e al seno (fino all’87%)⁴ˊ⁵.

Per saperne di più sui test genetici per il tumore al seno e all’ovaio visita: www.brcasorgente.it

Fonti:

  1. legatumorilecco.it
  2. Nastro Rosa 2014 – LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori)
  3. I numeri del cancro 2014 - pubblicazione a cura di Aiom. Com e Artum
  4. Ferla R, et al. (2007). Founder mutations in BRCA1 and BRCA2 genes. Annals of Oncology. 18; (Supplement6):vi93-vi98.
  5. Chen S, et al. (2007). Meta-analysis of BRCA1 and BRCA2 penetrance. J Clin Oncol. 25(1 1 ):1 329-1 333