In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Gli smartphone al polso: Samsung Gear S3 o Apple Watch 2?

10 gennaio 2017, 10:54 Technology & Passion | by Nezwork.it

Da qualche anno, siamo abituati ad usare (ancora non tutti) anche “l’orologio tecnologico” connesso al proprio smartphone. Io personalmente uso quello della Apple e voi? Ormai tutti noi siamo costantemente connessi ad internet con il proprio smartphone. Perché usare anche l’orologio?


di Domenico Di Paola | Nezwork.it

Un dispositivo indossabile (in inglese “wearable device”) fa parte di una tipologia di dispositivi elettronici che si indossano solitamente sul polso e hanno funzioni, principalmente di notifiche, collegati allo smartphone tramite il wireless, o più spesso con il Bluetooth. Inoltre, si aggiungono funzionalità legate al fitness e alla salute.

Tra i wearable troviamo principalmente gli smartwatch, ovvero orologi intelligenti, che se hanno funzioni telefoniche si chiamano watch phone. Poi ci sono dei braccialetti intelligenti detti fitness band che interagiscono con l'utente o tramite schermi o con dei Led e hanno sensori per il monitoraggio dell'attività fisica, cardiaca e del sonno.

Le principali funzioni di uno smarwatch

Lo smartwatch è un orologio intelligente, cioè un oggetto ad alta tecnologia da portare al polso sia per visualizzare facilmente l’ora, ma soprattutto per utilizzare le numerose funzioni (ad esempio la segnalazione dell’arrivo di notifiche come e-mail, sms e altre. Questi dispositivi hanno lo schermo touchscreen e sono equipaggiati da bottoni che permettono il controllare lo smartphone collegato.

Tra le tante funzioni, oltre a leggere l’ora: Telefonare; Riprodurre la musica tramite auricolari o in viva voce; Inviare e ricevere mail se connessi via Bluetooth con lo smartphone; Gestire la propria agenda ed essere avvisati delle scadenze; Seguire il meteo in tempo reale; Monitorare le proprie prestazioni sportive (anche in bicicletta e – se resistente all’acqua – in piscina); Rintracciare lo smartphone se non lo si trova più; Monitorare il nostro battito cardiaco, la nostra pressione arteriosa; e tante altre funzioni…

COSA SCEGLIERE

Esistono tanti smartwatch sul mercato, di sicuro al TOP di GAMMA ritroviamo Samsung Gear S3 e Apple Watch 2.

Il Samsung Gear S3. Si presenta immediatamente come un orologio di grande eleganza e adatto sia per il divertimento, sia per quanto riguarda l’attività sportiva anche estrema (visto che è resistente a qualsiasi tipo di sollecitazione e una certificazione IP68 per la resistenza all’acqua e alla polvere). Presenta una cassa in acciaio inossidabile e un display SuperAMOLED a colori da 1,2 e 1,3 pollici. Tra le funzionalità: il barometro, il giroscopio, l’accelerometro e tanto altro. La ricarica è wireless, il Sistema Operativo è il Tizen OS 2.3.1 con memoria 4 GB, il processore è un processore Exynos7270 (Java-W) e dual 1.0GHz, infine sono presenti il WiFi e il Bluetooth 4.2.

L’Apple Watch 2. Si presenta molto più sportivo e, sotto certi aspetti, meno elegante rispetto al Gear S3. La cassa può essere sia di 38 che 42mm, sia in alluminio che in acciaio inossidabile ed in ceramica; il display è un Retina OLED con Force Touch che promette una luminosità raddoppiata rispetto al predecessore (utilissimo all’aria aperta e al sole); il vetro è l’eccellente Ion-X, mentre il processore è un dual-core S2; presenta, inoltre, funzionalità ‘sport’ come l’accelerometro e il giroscopio e, in più, il GPS integrato.

CONCLUSIONI

Personalmente, utilizzo quotidianamente lo smartwatch di Apple e fa il suo dovere. La mia impressione è che il Gear S3 può somigliare, a prima vista, ad un orologio tradizionale, in quanto esteticamente si presenta come un classico. Al contrario l’Apple Watch si nota fin da subito di essere un orologio tecnologico.

Certamente, nei prossimi anni, ci saranno sempre di più orologi tecnologici anche di altri competitor (come fossil, casio, etc.) e saranno sempre di più gli utenti che utilizzeranno questo dispositivo indossabile come appunto lo smartwatch. Per i più scettici? C’è la storia attuale e moderna che ci insegna: ricordate quando ci fu il boom dei classici cellulari? Che permettevano solo e soltanto di chiamare e poi anche di inviare sms? Tutti abbiamo posseduto un cellullare. Oggi tutti abbiamo uno smartphone. E domani? Tutti avremo uno smartwatch. Buona connessione a tutti…