In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

La vittoria dei Sioux e la disfatta del Generale Renzi | Patrizia Muzzi

Patrizia Muzzi
Cambio Quotidiano Social


Il 4 dicembre rimarrà nella memoria come il giorno in cui un popolo vessato è riuscito a riscattare sé stesso contro i propri governanti. Al di là di una stampa prona ai potentati economici, di interessi lobbystici affiancati a politicanti servili, alla fine la lotta fiera e dignitosa degli invisibili ha dato il risultato che fino a ieri sembrava azzardato profetizzare.



Una battaglia che durava da mesi è finita con la vittoria dei nativi americani Sioux e di tutti gli attivisti che li hanno sostenuti. L’oleodotto che avrebbe inquinato il fiume Missouri, non sarà costruito sui territori sacri del Nord Dakota, ha annunciato Barack Obama. Gli ingegneri militari dovranno studiare in fretta un percorso alternativo.


“Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno avuto un ruolo nel sostenere questa causa.” hanno dichiarato i portavoce della Standing Rock Sioux Tribe “Ringraziamo i giovani delle tribù che hanno avviato questo movimento. Ringraziamo i milioni di persone in tutto il mondo che hanno espresso sostegno per la nostra causa. Ringraziamo le migliaia di persone che sono venute ai campi a sostenerci, e le decine di migliaia che hanno donato tempo, talento e denaro per i nostri sforzi per opporsi alla costruzione di quest’oleodotto, in nome della tutela della nostra acqua. Ringraziamo in modo particolare tutte le altre tribù che ci hanno sostenuto, e siamo pronti a stare con loro, se e quando la loro gente ne avrà bisogno.”


Il senatore Bernie Sanders, ha twittato: "Nel 2016 non dovremmo continuare a calpestare la sovranità dei nativi americani", ha scritto. "E noi non dovremmo più essere dipendenti dai combustibili fossili."
A favore della causa si erano espressi tanti artisti tra cui Madonna che giorni fa, durante un concerto, ha dichiarato di vergognarsi di essere americana e che sarebbe giusto imparare dalla cultura indiana piuttosto che cancellarla; Marc Ruffalo ha immediatamente postato un video dove esprime i propri ringraziamenti personali a Barack Obama e a tutti quelli che hanno permesso di arrivare alla vittoria finale.



MARC RUFFALO VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=lSZ6U7k6vLU

MADONNA VIDEO: http://etcanada.com/video/824449603686/madonna-is-ashamed-of-america/