In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Serata finale del Reggio Calabria Film Fest

Reggio Calabria Tempo Libero

Gran finale questa sera del “Reggio Calabria Film Fest,” inserito nel "Festival Cinematografico della Calabria" all'interno del progetto "Calabria Terra di Festival" cofinanziato dalla Regione Calabria, Assessorato alla Cultura. L'evento, insieme alle sezioni di Cosenza e Catanzaro è organizzato dalla "Calabria Film Commission" presieduta da Gianluca Curti, con la direzione organizzativa di Michele Geria.

Dopo la serata di ieri, che ha visto salire sul palco del teatro “Siracusa” gli attori Salvatore Striano e Francesco Di Leva, oggi si registra la presenza di Sabrina Impacciatore, Andrea Bosca, Fabrizio Falco, Max Mazzotta, Marco Cocci, Diego Verdegiglio e Dario Brunori.

L'appuntamento è alle ore 21.00 al Teatro “Francesco Cilea” per la serata conclusiva condotta da Eleonora Sergio affiancata dal direttore artistico del Festival, Bruno Di Marino. Ospiti importanti quindi sul red carpet reggino. Sabrina Impacciatore infatti, dopo l'esordio televisivo arriva al cinema nel 1999 con il “Compagno” di Francesco Maselli. Per il grande schermo gira ben diciotto film fra il 1999 e il 2013, fra questi spiccano “L'ultimo Bacio”, per la regia di Gabriele Muccino, “Concorrenza sleale” di Ettore Scola, la “Passione di Cristo, di Mel Gibson, e “Amiche da morire”, di Giorgia Farina, pellicola questa proiettata ieri all'interno del programma del “Reggio Calabria Film Festival”.

Sabrina Impacciatore inoltre, ha girato nel 2010 “Diciottanni dopo”del regista Edoardo Leo, che è ambientato fra Londra, Roma,Palmi e gran parte della costa calabrese. Nel suo curriculum si annoverano inoltre ben sette serie televisive e otto programmi tv nonché 11 spettacoli teatrali, videoclip musicali e programmi radiofonici. Marco Cocci invece, è un cantante, conduttore televisito e attore italiano; leader e autore della rock band “Malfunk”, debutta sul grande schermo nel 1997 con “Ovosodo”, regia di Paolo Virzì, dove interpreta il ribelle Tommaso. Nello stesso anno recita nel film di produzione spagnola “Mi Dulce”.

Nel 2001 interpreta la parte di Alberto, l'unico single dell' “L'ultimo Bacio” di Muccino. Seguono altri ruoli da protagonista in “Fughe da fermo” e “Dammi un bacio”. Nel 2004 approda ad MTV conducendo “Brand:NEW”. Nel 2008 con il progetto “Rezophonic duetta al 58° Festival della canzone italiana insieme a L'Aura nel brano “Basta!!”. In televisione entra nel cast della fiction Rai “Medicina generale 2” con Nicole Grimaudo e Andrea Di Stefano Nel 2010 riveste i panni di Alberto in “Baciami ancora”, ancora diretto da Gabriele Muccino. Nel 2013 è protagonista del film Mr America opera prima del regista Leonardo Ferrari Carissimi, dove interpreta il protagonista, al fianco di Anna Favella.

Max Mazzotta, attore di origini cosentine, inizia il suo percorso all'Accademia d'Arte Drammatica di Palmi e nel 1991 entra a far parte della scuola teatrale “Piccolo Teatro di Milano”, diretta da Strehler dove si diploma. Nel 1995 esordisce come regista per il teatro con “Il gatto e la volpe” e il suo debutto al cinema è nel 1997 con “L'ultimo Capodanno” di Marco Risi. Nel 2002 interpreta Enrico Fiabeschi, uno dei personaggi nati dalla matita del fumettista Andrea Pazienza, nel film “Paz!”.

Nel 2007 interpreta il parroco cittadino nel film di Mimmo Calopresti “L'abbuffata”. Nel 2012 lavora al suo primo film da regista di cui è anche protagonista. Si chiama “Fiabeschi torna a casa” e prende spunto dal celebre “Paz”, intrepretato diecia anni prima. Il film è girato interamente in Calabria, precisamente a Cosenza, con con qualche scena girata a Bologna.

“Fiabeschi torna a casa” fra l'altro è uno dei film proiettati nell'ultima giornata del Reggio Calabria Film Fest. Altro protagonista del granfinale del R.C.F.F. È Andrea Bosca che debutta in teatro nel 1998 con L'amore per sempre, a cui seguono altri numerosi lavori teatrali. Nel 2004 appare su Rai 1 nella miniserie tv Don Bosco e su Canale 5 nella serietv Cuore contro cuore. Nel 2008 è coprotagonista con il ruolo di Gigio, del film “Si può fare di Giulio Mandredonia, presentanto fuori concorso al Festival Internazionale del Film di Roma Nello stesso anno riveste i panni di Guido Albinati nel secondo capitolo della serie tv Raccontami, in onda su Rai Uno e poi nel 2009 è sul grande schermo con “Feisbum! Il film”, pellicola in otto episodi ispirata al social network. Nel 2010 gira “Noi Credevamo” per la regia di Mario Martone.

"Noi Credevamo" vince il Nastro d'Argento 2011 come Miglior Film dell'anno e vince ben 7 "David di Donatello 2011", inclusa la categoria Miglior Film. Bosca vince il Premio Giovani al festival "Primavera Del Cinema Italiano" di Cosenza per la sua interpretazione di Angelo (young) in Noi Credevamo. Nel 2012 è nel cast di Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek. Altro protagonista dell'ultima serata del Reggio Calabria Film Fest è Davide Brunori Sas che questa sera al “Cilea” oltre a partecipare sul palco nel dibattito con gli altri ospiti eseguirà alcuni brani musicali del suo repertorio.

Di orgini cosentine, nel 2009 si affaccia all'universo cantautorale italiano, adottando il moniker Brunori Sas, nome ironicamente mutuato dalla piccola ditta di famiglia (una rivendita di materiali da costruzione), luogo d'ispirazione per molti dei brani contenuti nel suo album d'esordio, “Volume 1”. Nel 2012 cura la colonna sonora di È nata una star?, e nello stesso anno l' Unicef lo sceglie come ambasciatore per la Calabria.