‘Ndrangheta. Cosca Arena di Isola: blitz a Crotone, 13 arresti. Ai domiciliari anche l’ex sindaco Carolina Girasole

Crotone Cronaca

E’ in corso stamani un’operazione antimafia della Guardia di Finanza di Crotone che sta eseguendo 13 ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura della Repubblica, Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di presunti esponenti della cosca Arena di Isola Capo Rizzuto a cui vengono contestati i reati di associazione mafiosa, usura, turbativa d’asta e corruzione elettorale.

Maggiori particolari saranno forniti nel corso di una conferenza stampa, presieduta dal Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Vincenzo Antonio Lombardo, che si svolgerà alle 11 presso il Comando della Gdf di Crotone.

Tra gli arrestati anche l'ex sindaco di Isola capo Rizzuto, Carolina Girasole, che per gli inquirenti nel 2008 sarebbe stata eletta con i voti della cosca in cambio di provvedimenti compiacenti. Un arresto che fa scalpore, quello dell'ex sindaco, da sempre annoverata tra gli amministratori simbolo dell'antimafia. La Girazole, attualmente consigliere comunale di opposizione, si trova agli arresti domiciliari.

Provvedimenti restrittivi anche per il boss Nicola Arena, diversi esponenti della cosca e un poliziotto, accusato di violazione di segreto d'ufficio e favoreggiamento. Secondo le indagini, avrebbe fornito alla cosca indicazioni sullo sviluppo di alcune indagini della polizia in corso.


I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE "INSULA"




19 notizie correlate