I sindaci del Pollino chiedono un loro rappresentante in Parlamento

Cosenza Attualità

I sindaci dell’area Esaro-Pollino Pollino colpiti dal terremoto in una lettera aperta ai vertici del Pd chiedono una voce in Parlamento. “Il Pollino – scrivono - è stato dimenticato. Del terremoto che ha colpito la zona dell’alta Calabria lo scorso 26 ottobre, non si parla più”. A tal proposito, i sindaci chiedono di poter avere un loro rappresentante in Parlamento, una persona radicata sul territorio che conosca a fondo tutte le problematiche quotidiane per porre fine alla mancanza assoluta di attenzione da parte delle istituzioni regionali in primis, e del governo centrale.

I primi cittadini del Pollino, in sostanza, chiedono la stessa attenzione nazionale che si è avuta per l’Emilia e l’Aquila. “Noi – scrivono ancora i sindaci del Pollino - richiediamo la stessa attenzione, rivendicando un ruolo per la difesa del nostro territorio da uno dei scranni di Montecitorio”.

94 notizie correlate