Castrovillari continua la mobilitazione a difesa del suo tribunale

Cosenza Attualità
IL tribunale di Castrovillari

Nuova levata di scudi in città a tutela del Tribunale. “Castrovillari non chiude… se non per poche ore e perché lo ha deciso spontaneamente.” Questo è il messaggio che il capoluogo del Pollino - si legge in una nota dell'ufficio stampa del comune di Castrovillari - vuole mandare con la manifestazione popolare che è stata indetta per martedì 17 luglio, nel corso della quale tutti gli esercizi commerciali abbasseranno le saracinesche, dalle ore 18 alle ore 20, in segno di vibrata protesta contro la paventata soppressione del Tribunale di Castrovillari.

La cittadinanza tutta è stata convocata per le ore 18 in piazza Municipio, dinanzi allo storico Palazzo di Città, per partecipare al convegno-dibattito, cui interverranno il Sindaco, avvocato Domenico Lo Polito, il Presidente dell'Ordine degli Avvocati e Procuratori, avvocato Roberto Laghi, il Presidente del Comitato di Agitazione, l’avvocato Alfredo Ceccherini, il Presidente dell’Ordine dei Commercialisti, il dottore Vincenzo De Franco e tutti coloro che vorranno esprimere il loro pensiero, e fornire idee sulle iniziative da intraprendere in difesa del territorio e del futuro dei nostri figli. “Si auspica – affermano gli organizzatori - la partecipazione massiccia della popolazione, per lanciare con forza e dignità un chiaro segnale di ribellione contro l'ennesimo tentativo di scippo e sopruso ai danni della nostra comunità.”

La manifestazione fa parte delle diverse iniziative che Ordini professionali, Comune, Comitati Pro Tribunale e d’Agitazione, organizzazioni sindacali, organismi di categoria ed associazioni stanno portando avanti a più livelli, in sinergia tra loro, coinvolgendo e rappresentando le ragioni che sostanziano i contenuti oggettivi, inconfutabili e propri del Tribunale di Castrovillari nella Calabria Citra.

22 notizie correlate