Inchiesta Comune Reggio, chiesto rinvio per Scopelliti

Reggio Calabria Cronaca
Giuseppe Scopelliti

Il procuratore Capo Ottavio Sferlazza e il sostituto procuratore del Tribunale di Reggio Calabria, Francesco Tripodi, hanno chiesto oggi il rinvio a giudizio del presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti per alcuni presunti episodi di abuso d'ufficio e falso in atto pubblico relativi al periodo in cui era sindaco di Reggio Calabria.

La vicenda riguarda i bilanci degli anni che vanno dal 2008 al 2010 dai quali, sempre secondo l'accusa, sarebbe emerso un buco di oltre 87 milioni di euro nelle casse dell'ente. Oltre che per il governatore, i pm Sferlazza e Tripodi hanno richiesto il rinvio a giudizio per i tre revisori dei conti, Domenico D'Amico Ruggero Alessandro De Medici e Carmelo Stracuzzi, che avrebbero certificato i bilanci di quegli anni senza ravvisare alcuna anomalia. I tre, al cospetto dei pm, si erano avvalsi della facoltà di non rispondere. Nelcorso dell'inchiesta era emerso il ruolo del'ex dirigente del settore Bilancio del Comune, Orsola Fallara, accusata di essersi indebitamente liquidata somme ingenti di denaro.

La donna è morta poco più di un anno e mezzo fa dopo aver ingerito una dose letale di acido muriatico.

49 notizie correlate