In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Due anziani morti in casa a Cirò Marina

Crotone Cronaca

In data odierna alle ore 10.47 la sala operativa dei Vigili del Fuoco di Crotone ha avuto una richiesta per il soccorso di persone nel comune di Cirò Marina: i Vigili su richiesta di alcuni vicini di casa, hanno sfondato la porta di un appartamento perché all'interno doveva esserci una coppia di anziani che non rispondeva alle chiamate dei vicini stessi e da alcuni giorni non si vedeva in giro. I Vigili del Fuoco del distaccamento di Cirò Marina entrando in casa hanno trovato i due anziani morti. Prima hanno trovato il cadavere della donna sul letto, uccisa con un colpo di arma da fuoco. In un'altra stanza, invece, c'era il corpo del marito, sul pavimento, con accanto una pistola. Secondo le prime notizie la coppia, dopo diversi anni di vita in Australia, era tornata nel paese d'origine, Cirò Marina.

h. 15:54 | Si chiamavano Franco Fioretti, di 71 anni, e Silvana Rustia, di 72 anni, ed erano originari di Roma i due coniugi trovati morti questa mattina in un'abitazione di Cirò Marina. Per molti anni i coniugi avevano vissuto all'estero, in Australia, poi, cinque anni fa, si erano trasferiti a Cirò Marina, dove abitavano in una villetta a due piani con mansarda in una zona periferica della cittadina. Sul posto è intervenuto il sostituto procuratore di turno Enrico Barlafante, il medico legale Massimo Rizzo, i carabinieri della compagnia di Cirò Marina diretti dal capitano Paolo Nichilo e coadiuvati dal capitano Valerio Palmieri del nucleo investigativo del reparto operativo di Crotone. A Cirò Marina i coniugi Fioretti non avevano parenti, alcuni figli della coppia vivono all'estero e altri familiari in diverse città italiane dove ora i carabinieri stanno provando a contattarli per avvisarli della morte dei congiunti. Da loro potranno giungere eventualmente maggiori elementi per comprendere le ragioni del tragico gesto.

Secondo i vicini di casa della zona del Pirainetto, Franco Fioretti e Silvana Rustia erano una coppia tranquilla e svolgevano una vita del tutto normale.