In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Serie Bwin, pari per il Crotone

Crotone Sport
Caetano Calil

BARI: Lamanna, Crescenzi (62’ Cavanda), Polenta, Dos Santos, Garofalo, Scavone, De Falco, Bogliacino (71’ Romizi), Stoian, Forestieri, Kutuzov (80’ Masi). In panchina: Koprivec, Galano, Bellomo, Ran.

CROTONE: Bindi, Correia (78’ Galardo), Abruzzese, Vinetot, Mazzotta, Maiello, Eramo, Florenzi (62’ De Giorgio), Sansone, Calil, Djuric (71’ Pettinari). In panchina: Belec, Tedeschi, Lovsio, Ciano.

Arbitro: Gallione

Marcatori: 13’ pt autorete Florenzi (B), 43' st Calil (C)

Ammoniti: Eramo, Pettinari, Vinetot (C); Dos Santos, Forestieri (B)

Finisce uno ad uno la sfida del San Nicola tra Bari e Crotone. Torrente schiera per la prima volta titolare Kutuzov. Drago deve rinunciare a Migliore, al suo posto Mazzotta. In avanti il trio formato da Sansone, Calil e Djuric. Ancora squalificato Gabionetta. In avvio di gara è il brasiliano Calil a tentare la conclusione al volo con la palla che termina alta. Ma al 13’ i padroni di casa passano in vantaggio con il minimo sforzo e grazie al terreno di gioco del San Nicola: infatti sul retropassaggio di Florenzi per Bindi, la palla rimbalza male sul manto erboso ingannando l’estremo difensore rossoblù e la sfera termina incredibilmente in rete. I pitagorici sembrano scossi dal fortunoso vantaggio dei galletti e i pugliesi hanno subito l’occasione per raddoppiare con Kutuzov, ma Vinetot si immola e in spaccata devia il tiro. Poco dopo altra chance per gli uomini di Torrente ma Dos Santos manda alto da buona posizione. Gli squali salgono in cattedra e conquistano terreno. Calil ha due buone opportunità per pareggiare: la prima con un colpo di testa su cross dalla destra di Correia, ma la conclusione è debole e Lamanna blocca. La seconda invece su invito dalla sinistra di Maiello,ma sul tocco del brasiliano Lamanna compie un miracolo.

Nella ripresa in campo c’è una sola squadra, quella di Drago. Al 54’ rigore netto per i rossoblù non assegnato dall’arbitro: tiro di Sansone e Polenta respinge col gomito alto, ma Gallione assegna solo l’angolo nonostante le proteste dei pitagorici. I rossoblù chiudono nella propria trequarti i galletti e trovano anche il pareggio ma il signor Gallione annulla tutto per fallo di Djuric che a nostro avviso era inesistente. Il bari nella ripresa non perviene e ancora Calil va vicino al gol, con un tiro dalla distanza che termina di poco a lato. Drago getta nella mischia De Giorgio Galardo e Pettinari, e gli sforzi degli ospiti vengono premiati a tre minuti dal termine: Sansone serve una palla d’oro a Calil che beffa Lamanna in uscita e mette a segno il suo ottavo centro in campionato. I biancorossi sono in tilt e gli squali hanno anche la palla dei tre punti con De Giorgio, ma la sfera termina di poco a lato.

Dopo 4 minuti di recupero la sfida termina e il Crotone conquista un punto salendo a 29 punti in classifica.