Reggio: in carcere 6 presunti affiliati al sodalizio Borghetto-Caridi-Zindato

Reggio Calabria Cronaca

Il consigliere comunale del Pdl Giuseppe Plutino, arrestato questa mattina a Reggio Calabria dalla polizia di Stato per concorso esterno in associazione mafiosa, avrebbe costretto, il consigliere regionale Giovanni Nucera (Pdl) ad assumere in qualità di collaboratore temporaneo nella struttura consiliare del Pdl di Palazzo Campanella la nipote del presunto boss Eugenio Borghetto. È quanto è emerso dalle indagini che questa mattina ha portato in carcere sei presunti affiliati al sodalizio Borghetto-Caridi-Zindato operante nell'ambito della cosca Libri di Reggio Calabria. Plutino, secondo quanto accertato, avrebbe agito in concorso con Domenico Condemi, anch'egli arrestato questa mattina.