In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

A3: oltre 105 mln per svincolo Rosarno e tratto nel catanzarese

Calabria Trasporti

L’Anas comunica che sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria sono stati consegnati i lavori per la costruzione del nuovo svincolo di Rosarno al km 383,000, in provincia di Reggio Calabria e del lotto compreso tra lo svincolo di Lamezia Terme (km 320,164) e il ponte sul torrente Randace (km 331,400), in provincia di Catanzaro. “La consegna di questi lavori – ha dichiarato l’Amministratore di Anas Pietro Ciucci – è un’ulteriore passo avanti nel completamento della costruzione della nuova autostrada Salerno-Reggio Calabria”. Con il nuovo svincolo di Rosarno migliorerà il collegamento della nuova A3 Salerno-Reggio Calabria con il Porto di Gioia Tauro e con la Strada di Grande Comunicazione Jonio-Tirreno, che si sviluppa in prossimità del vecchio svincolo. L’intervento, che comprende anche la realizzazione delle rampe di collegamento con il Porto di Gioia Tauro, con la città di Rosarno e con la Strada di Grande Comunicazione Jonio-Tirreno, sarà completato nei primi mesi del 2013.

“Il 23 luglio 2010 – ha continuato Pietro Ciucci - l’appalto è stato oggetto di una prima aggiudicazione e, dopo un lungo contenzioso, è stato finalmente possibile aggiudicare i lavori all’associazione temporanea di imprese Futura-Comeba. L’importo complessivo dei lavori ammonta a oltre 9 milioni di euro. La seconda consegna interessa la costruzione di 11 km di nuova autostrada tra lo svincolo di Lamezia Terme e il ponte sul torrente Randace. L’intervento, che comprende anche il completamento dello svincolo di Lamezia Terme, collegamento fondamentale per raggiungere l’aeroporto e il capoluogo Catanzaro, sarà completato nel novembre del 2013. “L’appalto – ha spiegato l’Amministratore di Anas Pietro Ciucci – è stato oggetto di una prima rescissione contrattuale l’8 gennaio 2002 ed è stato riprogettato successivamente e riaffidato. Purtroppo il 18 gennaio 2008 l’appalto è stato oggetto di una nuova rescissione contrattuale a causa di gravi inadempienze della seconda impresa affidataria. Con la nuova aggiudicazione dello scorso mese di ottobre i lavori che sono stati affidati all’associazione temporanea di imprese Carena S.p.A. e Sposato costruzioni S.r.l., potranno finalmente riprendere”.

Sono compresi nell’intervento la costruzione del viadotto Amato lungo 164 metri , del viadotto Turrina di 64 metri e di altre opere minori nonché un importante intervento di riqualificazione delle opere idrauliche che si inseriscono nella Piana di Lamezia Terme. L’importo complessivo dei lavori ammonta a oltre 96 milioni di euro.