La solidarietà dell’onorevole Pacenza a Scopelliti

Calabria Attualità

“Esprimo fiducia e vicinanza al governatore Peppe Scopelliti che, per il momento, è stato chiamato semplicemente a chiarire alcuni atti di natura tecnico-amministrativa, legati all’esercizio delle sue funzioni allorquando era da sindaco di Reggio Calabria”. Il presidente del Comitato regionale per la qualità e la fattibilità delle leggi, Salvatore Pacenza, invita ad una più puntuale e sterile interpretazione della convocazione per il diritto alla difesa notificata oggi dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria all’indirizzo del presidente Giuseppe Scopelliti nell'ambito delle indagini sul cosiddetto ''caso Fallara''. “Ci sono fasi delicate della vita politica e amministrativa di un esponente istituzionale – puntualizza l’onorevole Salvatore Pacenza – che nel commento meritano prudenza e rispetto della persona. Certe dichiarazioni, giunte con una sorprendente tempestività per mano di una controparte politica non certamente immune da coinvolgimenti in fatti esaminati dalla magistratura nel recente passato, non fanno che alimentare quei processi mediatici trasversalmente stigmatizzati. Il presidente Scopelliti, con grande determinazione e trasparenza, ha già annunciato oggi di poter chiarire la propria posizione e la sua estraneità ai fatti, precisando che la natura tecnico-amministrativa dei fatti contestatigli esulano dalle competenze politiche. La maturità politica di un’opposizione si misura dal fair-play che è in grado di osservare in situazioni complesse e delicate come quelle che stanno riguardando in queste ore il presidente della Regione. A loro per tanto l’invito a moderare i toni. All’amico Peppe rinnovo invece l’affetto e la stima che ci lega dall’inizio del suo mandato”.

49 notizie correlate