In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

L’assessore Mancini ha illustrato a Catanzaro i Pisl

Calabria Attualità

L’Assessore regionale alla Programmazione nazionale comunitaria Giacomo Mancini, continuando il suo giro nelle cinque province calabresi, per illustrare i Pisl (Programmi integrati di sviluppo locale), ha incontrato questa mattina, nella “Sala delle Culture” di Catanzaro, gli amministratori della provincia. Dopo il saluto del Presidente dell’Amministrazione provinciale, Wanda Ferro, e del Vicesindaco della Città capoluogo, Mariagrazia Caporale, ha preso la parola l’Assessore Mancini il quale – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta - ha sottolineato l’importanza della pubblicazione del Bando, avvenuta il dieci agosto scorso, poiché “ora le amministrazioni locali possono presentare i progetti di idee-guida per concorrere alla vittoria, ossia riuscire ad ottenere il finanziamento. Sono ben 407 milioni di euro quelli previsti per i Pisl, di cui sessantatre per la provincia di Catanzaro. All’atto dell’insediamento del governo Scopelliti abbiamo trovato – ha detto Mancini - bandi definiti, in tre anni, ossia dal 2007 al 2010, per soli centottanta milioni di euro. Noi, in appena un anno e mezzo, abbiamo bandito iniziative per 885 milioni di euro. A voi ogni logica deduzione. Ovviamente, ora con questi bandi, s’impongo delle scelte. Noi siamo qui per sollecitarvi affinché, proprio dal basso, vengano messe in movimento queste risorse”. L’assessore Mancini ha, quindi, indicato alcune date importanti da rispettare e tra esse, quella del dodici di dicembre prossimo, ultimo giorno utile per la presentazione dei progetti. Subito dopo l’Assessore, è intervenuta la Dirigente generale del Dipartimento “Programmazione nazionale e comunitaria” Anna Tavano che si è soffermata su alcuni aspetti tecnici. Quindi, si è aperto il dibattito e, alle domande poste dai diversi sindaci, ha risposto il Dirigente regionale del Settore Luigi Zinno.