In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Ambiente. Carta europea turismo sostenibile a Parco Sila

Calabria Attualità

Il parco nazionale della Sila ha ottenuto la Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS) in occasione dell'evento promosso da Europarc/Federparchi in Germania, un'assemblea internazionale che si tiene annualmente e che è realizzato da un'organizzazione che associa quasi 600 istituzioni ed Enti incaricati della gestione di oltre 400 aree protette in 38 Paesi europei. Lo si apprende da un comunicato stampa dell'ente. Durante la conferenza che si è tenuta a Bad Urach (Stoccarda), Sonia Ferrari ha ricevuto, insieme ad altri dodici rappresentanti di Parchi europei, il conferimento della CETS, un progetto della Federazione Europea delle aree protette, Europarc, che intende offrire uno strumento pratico all' applicazione concreta del concetto di sviluppo sostenibile, ed in particolare di quello turistico, alle aree protette di tutta Europa. "Siamo consapevoli dell'importanza della Carta Europea quale strumento utile a stabilire e consolidare le sinergie locali fra gli Enti (Comuni, Comunita' Montane, Province ecc..), i privati e le Associazioni, impegnati insieme a definire una strategia comune di azione sul territorio silano per il suo sviluppo ecosostenibile. - ha dichiarato Ferrari - Da queste strategie comuni si dipaneranno poi le varie progettualita' sancite da accordi fra l'Ente e il territorio, che, per la durata di cinque anni, vedra' attuarsi il piano di azioni assunto dall'Ente come da disposizioni di Europarc, per il quale, annualmente, andranno monitorati i risultati L'Ente si dota finalmente di uno strumento che impegna tutti coloro che vi aderiscono (Parco, Imprese e Istituzioni locali) ad attuare un piano volto ad incentivare il turismo sostenibile e ad indirizzare tutte le attivita' turistiche del territorio verso i principi della sostenibilita' ambientale, economica e sociale, con la diretta partecipazione e il contributo dei vari attori territoriali".