Consorzio Momenti di Gloria: “sfumato incontro con il prefetto, chiesto altro incontro”

Crotone Sport

Il consorzio “Momenti di Gloria” pronto ad incontrare il prefetto di Crotone, ha dovuto abbandonare l’intento per sopravvenuti impegni di quest'ultimo, sostituito stamane dal Vicario.

Il vicario - disponibile a ricevere una delegazione del Consorzio - ha però precisato che “non avrebbe consentito la partecipazione di un delegato del Comitato dei genitori 'Piscina Bene Comune' né avrebbe consentito la trattazione della problematica afferente la riapertura dell’impianto natatorio”.

Per queste ragioni il Consorzio, che ribadisce il diritto all'ascolto dei cittadini e alla pratica del nuoto, ha ritenuto opportuno di “non partecipare all’incontro con il Vicario, anche in considerazione del fatto che l’imminente pericolo della chiusura del Palamilone è stato scongiurato dal Tribunale Amministrativo Regionale di Catanzaro.”

“L’immotivato rifiuto del dialogo e confronto sul diritto dei giovani a nuotare nella città di Crotone non può che alimentare la sfiducia dei cittadini nei confronti delle Istituzioni. Per questi motivi – conclude la nota - il Consorzio ha prontamente inviato una nuova richiesta di incontro con Sua Eccellenza il Prefetto di Crotone e con le Parlamentari Crotonesi”.