‘Ndrangheta: a giudizio 15 presunti esponenti del clan Soriano

Vibo Valentia Cronaca

Si aprirà il 25 marzo il processo a carico del clan Soriano di Filandari, scaturito dall’inchiesta Nemea (LEGGI).

Sono 15 i rinvii a giudizio per altrettanti indagati accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico, estorsioni e danneggiamenti a colpi di pistola e esplosivi, tutti reati aggravati dalle modalità mafiose.

Il gup distrettuale di Catanzaro, Claudio Paris, ha chiesto il processo per Leone Soriano, accusato di essere a capo dell’omonimo clan; per il fratello Domenico, il nipote Giuseppe Soriano, la moglie Rosetta Lopreiato e la cognata Graziella Silipigni.

Emanuele Mancuso, rampollo del clan di Limbadi, è stato ammesso al rito abbreviato dopo essere diventato collaboratore di giustizia.