“Stammer”, beni dissequestrati a Mariantonia Mesiano

Vibo Valentia Cronaca

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha accolto l’appello contro il sequestro dei beni a carico di Mariantonia Mesiano, 47 anni, di Mileto, coinvolta nell’operazione antidroga denominata “Stammer” (LEGGI).

Sono stati così tolti i sigilli all’impresa agricola della donna e a tutti i beni del complesso aziendale fra attrezzi agricoli, macchinari, animali ed altro.

Nei confronti della donna il 12 marzo scorso il pm della Dda di Catanzaro, Camillo Falvo, ha chiesto 13 anni di reclusione al termine della requisitoria del processo nato dall’operazione e che si sta celebrando con rito abbreviato. L’accusa per Mesiano è quella di partecipazione all’attività di traffico di sostanze stupefacenti.