In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Oltre duecento atleti a Crotone per la Carnival Race

Crotone Sport

Crotone, si riconferma la ‘città della vela’, non ha tradito le attese e ha permesso il perfetto svolgimento di un evento partecipato da più di duecentoventi atleti provenienti da 12 nazioni e da 60 circoli. Ben nove prove, alla fine, per la flotta Gold Juniores, otto per la flotta Silver e sette per i Cadetti.

In acqua le emozioni non sono davvero mancate. Pareva che l’ultimo giorno dovesse riservare un finale thrilling dopo l’undicesimo posto del campione del mondo Marco Gradoni (Tognazzi Marine Village) nella prima prova e il conseguente avvicinamento degli inseguitori, Schulteis (sesto) Davide Nuccorini (primo). Così come pareva che il giovanissimo atleta di casa Alessandro Cortese (Club Velico Crotone) fosse destinato a insidiare lo stesso Nuccorini, dal quale, dopo la seconda prova, lo separavano solo cinque punti. Invece, le ultime regate hanno rimesso ordine nella classifica: Gradoni con due vittorie ha consolidato il primato; Schulteis (secondo) ha confermato di essere il suo vero rivale; Nuccorini ha scalzato dal podio Yuill; Cortese ha mostrato tutto il suo valore non perdendo mai il contatto con i primi; e Cante ha chiuso quinto alle sue spalle. Prima fra le ragazze Sophie Fontanesi (Tognazzi Marine Village), seguita dalla olandese Yanne Boers e da Beatrice Sposato (Club Velico Crotone).

Nei Cadetti, la prova disputata soltanto dopo le che le altre flotte hanno fatto rientro nel porto (in modo da concentrare tutte le attenzioni e i dispositivi di sicurezza sui velisti più giovani) ha permesso a Giulio Genna (Società Canottieri Marsala), fino a ieri terzo, di strappare, grazie a un bel primo piazzamento, la medaglia d’oro dal collo del compagno di squadra Michele Adorni (dodicesimo nell’ultima regata) mentre il bronzo è andato a Niccolò Pulito (Tognazzi Marine Village). Quarto posto, poi, per Federico Sparagna (Circolo Nautico Caposele) e quinto per l’ucraino Ivan Antipin. Tra le ragazze, primo posto per Clara Lorenzi (Circolo Nautico Bardolino), secondo per Melissa Mercuri (Club Velico Crotone) e terzo per Greta De Santis (Centro Velico 3V). Magnifico il secondo posto nell’ultima regata di Giuseppe Gaetano (Club Velico Crotone) che gli è valso il nono posto assoluto mentre Francesco Balzano ha chiuso ottavo.

All'affollata cerimonia di premiazione, sono intervenuti fra gli altri l’assessore allo sport e al turismo Giuseppe Frisenda e il vicedirettore territoriale del title sponsor Giuseppe Aimi che ha premiato il Club Velico Crotone quale miglior team per piazzamenti di squadra e si è detto "particolarmente felice per la buona reputazione che eventi internazionali come Carnival Race garantiscono a Crotone, alla Calabria e al Mezzogiorno”.

"Abbiamo dato ancora una volta prova del fatto - ha commentato il presidente del Club Velico Crotone Francesco Verri - che lavorando, collaborando con tutti, inserendo nel management giovani fra i venti e i trent'anni e affidando compiti delicati anche ai migliori studenti delle nostre scuole possiamo essere leader in Italia e in Europa. Oggi il circolo può cominciare a considerarsi una realtà stabile oltre che viva, allegra, innovativa, multiculturale e persino multilingue. In questi anni, oltre a creare un club che è anche una bella famiglia unita capace sul serio di lavorare in team, abbiamo gettato le basi per il futuro formando giovani ai quali non abbiamo esitato a dare ruoli e responsabilità e che sono già quasi pronti per dirigere la nostra società sportiva”.

Molti i messaggi di congratulazioni per il successo della Crotone International Carnival Race giunti al Club Velico Crotone dopo gli auguri del presidente del Coni Giovanni Malagò. "Sono felice - ha detto il presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre al telefono con il circolo ospitante - di salutare l’ennesimo successo del Club Velico Crotone e, più in generale, del movimento velico italiano che anche stavolta, in pieno inverno, in condizioni particolarmente difficili, ha dimostrato di essere capace e attrezzato”.

‘Le regate di Crotone - ha aggiunto il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio in un messaggio fatto pervenire agli organizzatori - sono ormai un pezzo insostituibile di un modello di sviluppo basato sul turismo naturalistico e sportivo in grado di attrarre migliaia di persone, dirette al mare o ai monti, sia d’estate che d’inverno. Ho garantito in passato un sostegno senza riserve al Club Velico Crotone e lo confermo oggi, all’indomani della quindicesima regata disputata nel nostro mare da centinaia di atleti provenienti da tutta Italia e da tutta Europa’.

"E' davvero indiscutibile - ha fatto eco a Oliverio il presidente della Camera di Commercio Alfio Pugliese - che fra gli elementi positivi e nuovi dell'economia locale e regionale ci siano le regate che, anche nella stagione invernale in cui non abbiamo mai fatto registrare flussi turistici interessanti, fanno sì che centinaia di persone giungano a Crotone e vi si trattengano per giorni. Ho potuto personalmente osservare i circoli del Lago di Como allenarsi anche il giorno dopo la conclusione dell'evento. La nostra comunità deve assorbire fino in fondo questo modello serio, positivo, concreto, pulito e proiettarsi con decisione nella medesima direzione”.

L'appuntamento con Crotone è ora per la tappa del campionato TTRace della classe Kiteboarding che ha scelto lo Jonio per la sua regata d'esordio. Ma molto altro bolle in pentola nel circolo dell'anno mentre già si annunciano le date della Carnival 2019, in scena - è il caso di dire - dal 2 al 5 marzo dell'anno venturo.