Inchiesta Alchemia. Assolto l’ex vice presidente del Consiglio regionale D’Agostino

Reggio Calabria Cronaca

Assoluzione per l’ex vicepresidente del Consiglio regionale della Calabria, Francesco D'Agostino, accusato di intestazione fittizia di beni aggravata dalle finalità mafiose nel processo scaturito dall’operazione “Alchemia” contro le cosche di 'ndrangheta dei Raso-Gullace-Albanese egemoni a Cittanova.

Il Pm aveva chiesto una condanna a 3 anni di reclusione nel processo celebrato con rito abbreviato. D’Agostino era stato indagato in qualità di proprietario dell'azienda "Stocco & Stocco".

Nello stesso procedimento sono stati assolti da ogni accusa, perché il fatto non sussiste, anche i due funzionari della Commissione Tributaria di Reggio Calabria, Annunziato Vazzana, difeso dagli avvocati Carlo Morace e Pierpaolo Albanese, e Salvatore Mazzei.

24 notizie correlate