In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Diga sul Melito, Federproprietà: “La battaglia di Manno è di tutta la Calabria”

Calabria Attualità

La battaglia per il rifinanziamento della Diga sul Melito portata avanti dal presidente del Consorzio di bonifica dello Ionio catanzarese, Grazioso Manno, è la nostra stessa battaglia: della federazione che ho l’onore di rappresentare e di tutti i cittadini calabresi che credono in quella che è da tutti considerata un’opera strategica per il futuro della Calabria”. È quanto scrive in una nota Tommasina Lucchetti, presidente regionale di Federproprietà che torna sul tema della Diga sul Melito per chiedere “maggiore attenzione della classe politica per porre fine a quella che è ormai diventata una reiterata e colpevole disattenzione nei confronti della Calabria”.

“Non ci interessa più sapere quale sia stato il problema che ha ritardato di 30 anni la realizzazione dell’opera – sottolinea la Lucchetti – Agli atti rimane una enorme perdita di tempo che, oggi, non è più tollerabile anche alla luce del ritorno economico e d’immagine che la diga darà alla nostra regione e di cui questa Terra ha urgentemente bisogno. Realizzare l’opera vorrebbe dire contrastare concretamente il rischio di siccità in Calabria, garantire acqua potabile a mezzo milione di calabresi e dare impulso al settore idroelettrico.

“Senza contare i nuovi posti di lavoro che si creeranno, prima per la realizzazione e poi per la gestione dell’opera, e l’indotto turistico che deriverà da quello che diventerebbe uno dei bacini artificiali più grandi ed importanti del Sud Italia. La Calabria non può permettersi di attendere ancora ed è per questo che pretendiamo e aspettiamo risposte immediate e atti concreti per far sì che un progetto meraviglioso diventi opera vera e strumento per il rilancio della nostra regione e di tutto il Sud Italia”, conclude il presidente di Federproprietà.