In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Al cine-teatro Tieri debutta l’esilarante commedia “Margarita e il gallo”

Cosenza Tempo Libero

Nuovo debutto per la compagnia teatrale Quinta Scenica. Il 13 gennaio alle 20.30 al cine-teatro Italia-Tieri di Cosenza sarà messa in scena la commedia "Margarita e il gallo" di Edoardo Erba. La regia è di Alessandro Chiappetta.

Si tratta di un testo brillante e coinvolgente, scritto da Erba nel 2006 e premio Olimpici del Teatro nel 2007 e del quale resta memorabile la versione diretta da Ugo Chiti con Maria Amelia Monti e Gianfelice Imparato nel ruolo dei due protagonisti.

Una commedia ambientata nel Cinquecento e che descrive il fanatico arrivismo di uno stampatore che pur di ottenere un incarico importante pensa di offrire la propria moglie a un nobile del posto. Non tutto però andrà come previsto e si innescherà un meccanismo divertente ed appassionante.

“Ricordo che abbiamo conosciuto Edoardo Erba durante uno stage di drammaturgia che tenne a Castrovillari durante l'edizione 2010 di Primavera dei teatri - spiega il regista Alessandro Chiappetta - e ricordo che Margarita e il gallo fu un testo che si rivelò subito appassionante e per quanto originariamente ambientato tra Lombardia ed Emilia Romagna, lo scoprimmo pieno di riferimenti alla nostra tradizione popolare. Si è presentata l'occasione per metterlo in scena e durante le prove ci siamo divertiti molto, e siamo sicuri che anche il pubblico si divertirà allo stesso modo”.

Formano il cast: Tiziana Migliano (Margarita), Alessandro Chiappetta (Annibale), Stefano Milazzo (il visconte Morello), Emanuela Gaudio (Bianca) e Fulvio Stoja (padre Saverio). La scenografia è di Aldo Curcio.

Lo spettacolo è inserito nel cartellone unico degli eventi culturali del Comune di Cosenza denominato "Cosenza Cultura".