In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Saldi invernali al via, Adiconsum: istruzioni per l’uso

Calabria Attualità

“Tra qualche giorno saranno tante le famiglie che decideranno di approfittare del periodo dei saldi per comprare a prezzi convenienti.

Oggi - informa in una nota il Presidente Adiconsum Catanzaro – Crotone – Vibo Valentia, Silvia De Gori - il mercato degli acquisti è notevolmente cambiato, se consideriamo che alcuni consumatori si affidano ai canali online. Tuttavia da un sondaggio condotto e pubblicato nel 2017 dalla Commissione UE, risulta che solo il 29% degli italiani effettua acquisti online.

Mentre la media europea si attesta sul 55%, con picchi nel Regno Unito e in Danimarca rispettivamente dell' 82,6% e dell'81,5%, indietro rispetto all’Italia troviamo solo Romania e Bulgaria con 16,8% e 11,9%. I fattori che più incisivamente limitano la diffusione dell'e-commerce in Italia sono legati alla ridotta fiducia negli operatori, istituzioni, sistemi di risarcimento e mancata conoscenza dei diritti dei consumatori. Tutti questi elementi in Italia sono nettamente inferiori rispetto alla media europea. Tante le criticità ancora irrisolte come pagamenti che vengono rifiutati e il fatto che spesso viene negata la consegna dei prodotti in alcune zone del paese.

A prescindere dalle modalità di acquisto occorre fare attenzione a cosa si acquista e preferire magari degli articoli già visti esposti in precedenza con il prezzo pieno così da capire effettivamente la percentuale di sconto applicata. Non è infatti raro che qualche negozio in occasione dei saldi metta in vetrina degli articoli rimasti invenduti negli anni precedenti e sperare così che l’entusiasmo dei saldi sia l’occasione buona per sbarazzarsi dell’indesiderato pezzo…..

In ogni caso occorrerebbe sempre avere qualche sospetto quando la percentuale di sconto è superiore al 50% e comunque ricordare sempre che anche qualora vengano affissi avvisi sulle vetrine e all’interno dei negozi che negano la possibilità di sostituire la merce, tutti i beni di consumo acquistati durante i saldi e durante le vendite promozionali, non possono mai essere esclusi dalla copertura della garanzia legale.

Ricordiamoci infine - conclude Silvia De Gori - di comprare con razionalità senza lasciarci prendere solo dall’istinto e dal desiderio di accaparrare l’occasione buona dell’anno appena iniziato, in tal senso utile sarebbe preparare a monte una lista delle cose già viste e da acquistare in questo periodo di sconti. Per il resto che dire? Una buona Befana carica di un sacco di risparmio per tutti!”