In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Legge sul golf, la soddisfazione della Fig regionale

Calabria Sport

La sezione regionale della Federazione italiana golf esprime viva soddisfazione per la legge “Misure per promuovere il turismo sportivo mediante la diffusione del gioco del golf e la realizzazione di impianti golfistici” approvata dal consiglio regionale. È quanto fanno sapere il delegato Regionale, Mario Marra, e del Delegato per la Provincia di Cosenza, Albino Domanico.

“Con l’approvazione di questa legge – scrivono Marra e Domanico - e con l’auspicata immediata realizzazione dell’intero circuito golfistico per come delineato nel progetto stesso - la Calabria si propone come un soggetto finalmente moderno e concorrenziale che, nell’aumentare la propria offerta turistica, potrà attrarre a se un turismo nuovo, diverso, destagionalizzato e, soprattutto, proveniente dall’intero continente.

“La Calabria, infatti, ha tutte le peculiarità ambientali e paesaggistiche per diventare, per questo sport, un punto di riferimento per l’intera area del Mediterraneo prendendo cosi il posto di Turchia, Egitto, Tunisia e, in genere, di tutti i paesi dell’area nord-africana ormai tristemente ridimensionata a causa dei conflitti geopolitici da cui è interessata. Ma il vero punto di forza di questa legge è dato dal fatto che, forse per la prima volta, gli investimenti e la crescita economica si fondono con la vera cura del territorio atteso che - contrariamente a qualche superficiale e infondata disamina, per lo più propagandistica, effettuata da quale detrattore – realizzare campi da golf significa trarre benefici geologici, paesaggistici e territoriali grazie alla bonifica e utilizzazione di vasti appezzamenti di terreno allo stato attuale abbandonati a se stessi.

“Non è un caso, del resto, che le principali oasi faunistiche sorgano proprio intorno a campi da golf e, non è un caso, inoltre, che solo un anno fa il Golf Club San Michele di Cetraro riceveva, da parte dell’Istituto per il Credito Sportivo (ICS), in occasione dell’Open d’Italia “Damiani”, un importante riconoscimento nazionale con il premio “Impegnati nel verde - settore biodiversità”. Oltre che all’intero Consiglio Regionale, pertanto, un plauso particolare va a Orlandino Greco, promotore della legge e fervido sostenitore sin da sempre della bontà del progetto, nonché al Governatore Mario Oliverio, per il senso di responsabilità e la lungimiranza dimostrata”.