Processo Gotha, la Cassazione rimette in libertà il senatore Caridi

Reggio Calabria Cronaca

È in carcere da un anno e mezzo, ma a breve potrà uscire. La sesta sezione penale della Corte di Cassazione ha infatti annullato con rinvio la custodia cautelare a carico di Antonio Caridi. Il provvedimento era stato confermato dal Tribunale di Reggio Calabria nel luglio 2016.

Caridi è stato arrestato nell’ambito dell’operazione Mammasantissima, poi confluita nel processo “Gotha”. La Dda gli contesta l’associazione a delinquere di stampo mafioso per presunti rapporti con le cosche di ‘ndrangheta ed in particolare di aver favorito il controllo della società reggina che si occupa della raccolta di rifiuti e che si presume monopolizzata dai clan locali dei De Stefano, Tegano e Condello.

Il senatore si era costituito ad agosto dopo che il Senato aveva autorizzato il suo arresto. Soddisfazione è stata espressa dai legali di Caridi, Carlo Morace e Valerio Spigarelli.

24 notizie correlate