In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Isola Capo Rizzuto. Abitazione a fuoco, trovata tanica di benzina: è allarme criminalità?

Crotone Cronaca

Una tanica di benzina ritrovata sul posto lascerebbe pochi dubbi sul fatto che l’incendio sviluppatosi in un’abitazione estiva di Isola Capo Rizzuto, possa essere stato di natura dolosa.

Il rogo è stato spento dai vigili del fuoco del comando provinciale di Crotone, allertati intorno alle 7.30 di stamattina da una telefonata che li avvertiva della presenza di fumo proveniente da una casa.

Le squadre dei pompieri si sono così precipitate sul posto - una palazzina sul lungomare del popoloso comune della provincia - con due automezzi, una Aps Auto Botte Serbatoio ed un’altra in supporto.

Le fiamme intanto si erano propagate su gran parte dell'appartamento, che è posto al piano terra di un edificio composto da due piani. I vigili del fuoco hanno anche messo in sicurezza all'esterno tre bombole di gas, già calde, dunque a rischio di esplosione, e hanno gestito l’incendio in modo da evitare che raggiungesse il piano superiore.

Spento il rogo sono stati eseguiti degli accurati accertamenti sull'abitazione che hanno fatto rilevare danni strutturali in alcune zone della stessa, dovute ovviamente al forte calore, e pertanto l’immobile è stato chiuso e dichiarato inagibile.

IN 15 GIORNI UNA VERA ESCALATION

Sul posto anche i Carabinieri di Isola di Capo Rizzuto, mentre il ritrovamento della tanica fa immediatamente tornare la memoria agli ultimi casi di intimidazioni registratisi nei giorni addietro nella stessa cittadina, tanto da portare la prefettura del capoluogo a convocare una riunione con le forze dell’ordine e a decidere di intensificare ancor più i controlli nella zona, anche riattivando i sistemi di videosorveglianza.

Una vera escalation che ha interessato il territorio comunale, iniziata il 5 dicembre scorso con l’incendio divampato in un agriturismo della zona; poi l’esplosione di alcuni colpi d’arma contro una ricevitoria del centro cittadino; sabato scorso stessa sorte hanno subito tre autovetture; infine, mercoledì il tentativo di rapina ad una gioelleria.