In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Provincia Cosenza, Di Natale: “in Consiglio si discuterà del tratto ferroviario di Paola”

Cosenza Attualità

Il Consigliere Provinciale Graziano Di Natale annuncia che nel prossimo consiglio provinciale sarà passata al vaglio la controversa questione del trasporto ferroviario e in particolare si discuterà di quanto accaduto ieri a Paola, dove un treno regionale proveniente da Cosenza, per cause ancora in corso d'accertamento da parte degli inquirenti, è deragliato nella galleria Santomarco causando una decina di feriti.

"Ho concordato con il presidente della Provincia Franco Iacucci - ha assicurato Di Natale - che nel prossimo consiglio provinciale sia messo all’ordine del giorno la problematica del paventato ridimensionamento dei servizi di trasporto della stazione di Paola".

Non è la prima volta che il fondatore del movimento Aria Nuova si occupa delle problematiche legate ai trasporti. "Nei mesi scorsi - ha ricordato - abbiamo tenuto in consiglio comunale aperto per chiedere all’azienda e alla Regione Calabria di potenziare i servizi ferroviari della stazione di Paola" e "credo che oggi, dopo la tragedia sfiorata di ieri, l’azienda debba prendere atto che uno snodo così importante non può essere ridimensionato".

"Non tagli, dunque, ma potenziamenti della rete e della messa in sicurezza anche grazie agli investimenti, laddove è possibile, perché va bene ridurre gli sprechi ma non i servizi fondamentali. Si parlava di eliminare il servizio di carro soccorso - lamenta Di Natale -. Immaginiamo cosa sarebbe accaduto se a Paola fosse venuto a mancare ieri mentre la macchina organizzativa sanitaria ha brillantemente messo in salvo tutti i passeggeri grazie anche ai mezzi e agli strumenti a disposizione".

Poi conclude: "è inaccettabile e non consentiremo che sia depotenziato un nodo così importante come quello di Paola".