In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Corigliano. Contributi fitto casa, Geraci informa la cittadinanza

Cosenza Attualità

Per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione – per l'anno 2018 - è possibile presentare le domande per beneficiare del contributo dal prossimo 15 dicembre. I termini scadono il 12 febbraio prossimo.

È quanto fa sapere il sindaco di Corigliano Calabro, Giuseppe Geraci informando che il bando predisposto dal settore diritti sociali-cultura-istruzione è disponibile sull’albo pretorio del sito istituzionale del Comune e che l’assegnazione dei contributi, a decorrere dal 1° gennaio e fino al 31 dicembre 2018, sarà effettuata fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Tra i requisiti per l’accesso vi è quello della cittadinanza. Possono presentare domanda i cittadini italiani; quelli di uno Stato appartenente all’Unione Europea o, ancora, gli stranieri in possesso di permesso di soggiorno.

Bisogna essere, inoltre, titolari di un contratto di locazione ad uso abitativo registrato presso l’Ufficio del Registro ed in regola con il pagamento annuale dell’imposta di registro. Tra il conduttore ed il locatore non deve esserci vincolo di parentela diretto o di affinità entro il secondo grado”.

Tra le altre condizioni vi è anche quella della residenza nel comune di Corigliano e nell’alloggio oggetto del contratto d'affitto. Per gli immigrati la residenza deve essere registrata da almeno 10 anni nel territorio nazionale e da almeno 5 nella stessa regione.

Il richiedente, poi, non deve essere assegnatario di un alloggio di edilizia residenziale e pubblica a canone sociale o di un alloggio comunale; non deve essere titolare di diritti di proprietà, usufrutto, uso abitazione su un alloggio. Il patrimonio mobiliare non deve superare i 25 mila euro; l’Ise i 17 mila euro.

“Le domande di partecipazione dovranno essere consegnate direttamente all’Ufficio Protocollo, all’interno del Palazzo Garopoli, in via Barnaba Abenante. Possono essere spedite anche a mezzo raccomandata A/R.