In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Blitz antidroga nella Valle del Crati, 4 indagati

Cosenza Cronaca

Alle prime luci dell’alba, nei Comuni di Lattarico, Montalto Uffugo e Cosenza, i militari della Stazione Carabinieri di Lattarico e quelli della Compagnia di Rende, con il supporto di un’unità cinofila antidroga di Vibo Valentia, a conclusione di un’attività d’indagine coordinata dal Procuratore della Repubblica di Cosenza, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di Cosenza, che ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti di L. C., 22enne, residente a Lattarico, e di C. A., 21enne, residente a Montalto Uffugo, nonché il divieto di dimora nel comune di Montalto Uffugo nei confronti di un 28enne, albanese, e di un 26enne, cosentino, tutti indagati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

LE INDAGINI | L’attività d’indagine, avviata nel mese di marzo 2017 con il coordinamento della Procura della Repubblica di Cosenza, ha consentito di delineare le responsabilità penali dei quattro, che avrebbero spacciavato, in più occasioni, cocaina e marijuana ad innumerevoli giovani dell’hinterland della “Valle del Crati” ed, in particolare, nei comuni di Rende, Montalto Uffugo, Rose e Lattarico.

Nel corso dell’operazione, a conclusione delle perquisizioni domiciliari effettuate nelle abitazioni degli indagati, è stato anche tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un altro giovane, 24enne, residente a Montalto Uffugo - già denunciato nell’ambito della stessa attività d’indagine, ma non destinatario di misura cautelare - trovato in possesso di 5 grammi di marijuana; uno di cocaina ed un grammo di hashish, sostanze da taglio (25 grammi di “mannitolo”), materiale per il confezionamento della droga, ne la somma di 2.700 euro in banconote da piccolo taglio, probabile provento dell'attività di spaccio al dettaglio.

Nel quadro dell’intera attività investigativa, i militari dell’Arma hanno inoltre: denunciato all’Autorità Giudiziaria altre 2 persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti; segnalato alla Prefettura di Cosenza 6 giovani assuntori di droghe; sequestrato consistenti quantitativi di cocaina e marijuana.

Gli arrestati sono stati tradotti presso le proprie abitazioni in regime di arresti domiciliari.