In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Premio “Umberto Zanotti Bianco” a Carlo Tansi

Calabria Attualità

Italia Nostra ha consegnato il premio “Umberto Zanotti Bianco” a: Anna Marson, ex Assessore regionale all'Urbanistica, Pianificazione del territorio e Paesaggio della Regione Toscana; Margherita Eichberg - architetto-dirigente MiBACT; Carlo Tansi - geologo, direttore della Protezione civile della Calabria; Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco. Menzione speciale ad Angelo Cambiano, ex-sindaco di Licata “per l'intraprendenza e il coraggio nella lotta all’abusivismo edilizio; Menzione speciale ad memoriam, a Renzo Segalla, già ingegnere capo del Comune di Bolzano.

Il Presidente nazionale di Italia Nostra, Oreste Rutigliano, alla presenza dei Presidenti Onorari dell’Associazione, Desideria Pasolini dall’Onda e Nicola Caracciolo, ha conferito il premio ad alcuni valorosi funzionari dello Stato. Il prestigioso riconoscimento è stato istituito da Italia Nostra a memoria del grande intellettuale, fra i fondatori nel 1955 e primo presidente dell’Associazione. Alla cerimonia interverrà anche Vittorio Emiliani, scrittore, saggista, giornalista.

“Quanto più oggi dopo lo spoil system e dopo l’inconsistenza dei partiti politici, i pubblici funzionari in prima linea sono sempre più soli, tanto più assume importanza il Premio Zanotti Bianco riservato appunto ai pubblici dipendenti che si sono distinti nel fare il loro dovere fino in fondo senza paura” – dichiara Oreste Rutigliano, Presidente Italia Nostra. “Abbiamo voluto premiare anche l’ex sindaco di Licata Cambiano, poiché anche i sindaci rappresentano lo Stato e anch’essi sono più soli e indifesi quando decidono di applicare la legge nell’interesse di tutti e della Nazione” – conclude Rutigliano.

Il premio, con cadenza biennale, è destinato a un funzionario pubblico della tutela che si è distinto per la sua attività nell’ambito della difesa del patrimonio storico, artistico, naturale, paesaggistico del nostro Paese. I premiati riceveranno un’opera realizzata per l’occasione dal maestro orafo Michele Affidato di Crotone.