In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Ferrara (M5S): “erogazione fondi, la burocrazia regionale è troppo lenta”

Calabria Attualità

“Continua ad essere ancora troppo lungo l’iter procedurale che caratterizza gli avvisi pubblici, bandi di gara, manifestazioni di interesse pubblicati dalla Regione Calabria nellambito di Por e Psr Calabria 2014/2020, a valeresi fondi Fesr, Fse e Feasr”.

È quanto fa notare Laura Ferrara, eurodeputata del Movimento 5 Stelle, che su questo tema ha inviato apposita interrogazione alla Commissione europea.

“I ritardi e l’inefficienza tipici dell’espletamento delle procedure in Calabria sono un ulteriore ostacolo allo sviluppo ed alla crescita del territorio. La mia interrogazione prende spunto – spiega l’eurodeputata - da una risposta inviatami lo scorso marzo dalla Commissione che, così come la maggior parte dei calabresi, rilevava la necessità di abbreviare i tempi delle procedure d’appalto. Condizione necessaria per rispettare le buone pratiche amministrative e per non scoraggiare la partecipazione alle stesse. Con questo obiettivo, dopo un confronto fra la Commissione e Autorità di gestione, la Regione si sarebbe impegnata ad adottare entro aprile 2017 un atto amministrativo attraverso cui obbligare gli uffici regionali a contenere i tempi necessari per la gestione degli appalti Fesr entro i 90 giorni”.

Impegno puntualmente disatteso, almeno fino ad oggi – puntualizza la Ferrara -, a distanza di mesi le procedure sono ancora lente e farraginose, avanzano tra ritardi, inefficienze e sospensioni. I partecipanti spesso ci segnalano le tantissime criticità che riscontrano ogni volta che decidono di partecipare ad una call del nuovo Programma di finanziamenti europei. Chiedo pertanto alla Commissione se la Regione Calabria abbia realmente adottato il provvedimento che prevede l’espletamento entro i 90giorni o se si tratta dell’ennesima boutade dell’amministrazione Oliverio”.

“È tempo che la Regione venga sollecitata ad una migliore efficienza amministrativa – conclude la pentastellata - se si vuole realmente raggiungere tutte le finalità prefissate nei Programmi”.