In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Rossano, terminati i festeggiamenti in onore di San Bartolomeo

Cosenza Attualità Antonio Le Fosse

Sono terminati a Rossano i festeggiamenti, civili e religiosi, in onore di San San Bartolomeo (co-patrone di Rossano insieme a San Nilo Abate). Venerdì, all’interno della Parrocchia, si è dato vita alla rappresentazione teatrale dal titolo: “San Bartolomeo converte Papa Benedetto IX°”. Bravi quanti sono entrati in scena. Questi sono: Franco De Simone (San Bartolomeo), Gennaro Caruso (Papa Benedetto IX°), Mario De Simone (Aguzzino), Salvatore Paludi (Aguzzino), Salvatore Cavallo (Mendicante), Isidoro Graziano (Monaco), Paolo Masciopinto (Monaco), Giuseppe De Santis (Nobile), Marta Berardi (Donzella) ed Enza Filacchione (Donzella). Complimenti, inoltre, ad Alfonso La Rocca che si è cimentato, magistralmente, nel ruolo di narratore. Una performance, quella dell’intero cast della Parrocchia di San Bartolomeo, condivisa, con lunghi applausi ed ampi consensi di critica, dal numeroso pubblico seduto nei banchi della chiesa.

Significativa, tra l’altro, la Santa Messa celebrata da Giuseppe Satriano (Arcivescovo della Diocesi di Rossano-Cariati) il quale, nel corso della sua omelia, ha rimarcato la figura di San Bartolomeo che deve essere venerata, insieme a San Nilo e alla Madonna Achiropita, da tutti i rossanesi. Tanta partecipazione, poi, alla tradizionale processione del simulacro del Santo ed ai festeggiamenti civili con l’esibizione, di nel Piazzale Traforo, con l’esibizione musicale di Carmine Falbo, Natalino Arturi e Alfredo Lavorato, ma anche del gruppo folk "Le Pacchiane" di Mirto-Crosia. Un evento, a cura dell’Agenzia Artistica “Giovanni Tarantino” dell’Associazione “Santissimo Crocifisso”, che ha entusiasmato i tanti parrocchiani e non solo. Nel piazzale, oltre alla presenza di diverse bancarelle con mercanzia di ogni genere e giochi per bambini, sono stati allestiti una serie di stand con prodotti tipici locali e dolci fatti in casa. Eccezionali, inoltre, i fuochi pirotecnici della ditta Golluscio di Rossano.

Don Franco Romano, parroco della Chiesa di San Bartolomeo, ha voluto ringraziare, pubblicamente, il Comitato organizzatore, tra cui Mariapina Belcastro e Franco De Simone, il Reporter Antonio Le Fosse per i preziosi servizi giornalistici dedicati ai festeggiamenti in onore di San Bartolomeo, il coro della Parrocchia, oltre ai bambini e chierichetti che hanno eseguito alcuni canti diretti dal Maestro Alfredo Fontanella, le sarte Maria Aloe e Nunzia Belcastro, Gino Madeo per le riprese video, Giovanni De Simone, oltre ai tanti sponsor, AB Vision’s di Antonio Abenante, l'agenzia artistica di Giovanni e Deborha Tarantino, gli artisti che si sono esibiti sul palco, il gruppo folk "Le Pacchiane" di Mirto Crosia e, infine, Patrizia Curia che ha offerto le luminarie per la festa. Una festa partecipata, soprattutto, dall'intera comunità del popoloso quartiere "Traforo" e "Pigna", ma anche dai tanti fedeli e devoti di San Bartolomeo (discepolo di San Nilo Abate).