In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Cirò, conclusa la kermesse “Vino & Novello sotto il Castello”

Crotone Attualità

Il sindaco di Cirò Francesco Paletta ha concluso ieri sera (domenica 12) il riuscito evento Vino & Novello sotto il Castello 2017 con la consegna del 3° premio Cirò-Città del Vino a una nota azienda locale.

È stato il vicesindaco Giovanna Stasi a leggere la motivazione su pergamena ed a consegnare l’antica vite sul piedistallo di ulivo realizzata artigianalmente. Insieme alla Vicesindaco ed al Primo Cittadino c’erano anche agli assessori Francesco Mussuto, Cataldo Scarola ed Enza Cortese.

Il Primo Cittadino ha espresso soddisfazione per il successo di partecipazione fatto registrare ancora una volta dalla manifestazione promossa nell’ambito della Giornata europea dell’enoturismo alla quale l’Amministrazione Comunale ha ufficialmente aderito.

L’atteso appuntamento giunto alla sua seconda edizione, con il Centro Storico protagonista assoluto e finalizzato a promuovere attraverso il vino i principali marcatori identitari del territorio, è stato organizzato e migliorato grazie alla collaborazione ed alla sinergia confermate con il mondo dell’associazionismo locale: l’Accademia dei Templari di Cirò Marina, guidati da Enzo Valente, l’associazione Anime Normanne di San Marco Argentano, la Legione di Gladius di Catanzaro, le Condotte Slow Food Pollino – Sibaritide-Arberia e Crotone, l’Associazione le Quatto Porte, la Pro Loco, le associazioni Ada e Misericordia, l’Oratorio S. Domenico Savio, l’associazione Giovanni Paolo II.

Zuppa di ceci, verdure, frittate, maiale, cinghiale, crispelle, fritti e dolci della tradizione. Questi soltanto alcuni dei piatti della memoria proposti ed andati letteralmente a ruba con il vino novello 2017 attore principale, stillato direttamente dalla grande botte civica in piazza e la rievocazione storica in abiti d’epoca.