In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Calcio a cinque. Il Bovalino passa sul Città di Cosenza. Sabato attesa la capolista

Reggio Calabria Sport

Dopo quattro risultati utili consecutivi il Città di Cosenza è chiamato a confermare quanto di buono visto nelle ultime uscite, sia in Campionato sia nell'amichevole di mercoledì contro il Città di Paola, contro il più quotato Bovalino.

Incuranti delle assenze, gli uomini di Mendicino provano subito a sbloccare la partita con un tiro di Franzè, al primo minuto, che però non impensierisce l'esperto Manti. Il Bovalino non ci sta ed inizia a prendere campo ma le conclusioni dalla distanza di Barilla e Oliveri terminano sul fondo. Al 13° Galiano, da posizione defilata, si inventa il gol che sblocca la partita. I rossoblù serrano i ranghi, Naccarato riesce a limitare il pallone d'oro Zurlo costringendo Barilla, Oliveri e Armignacca a cercare di pareggiare i conti con conclusioni da fuori area.

Ed è proprio grazie ad una conclusione dal limite che al 22° Avarello sigla il pari. Nella ripresa non cambia il leitmotiv dell'incontro con il Città di Cosenza ben rintanato nella propria area ma pronto a colpire con veloci ripartenze. Ad andare vicino al gol del vantaggio sono però i padroni di casa e per ben due volte, al 10° ed al 12°, la traversa nega la gioia del gol a Zurlo e compagni.

I minuti passano inesorabilmente senza che nessuna delle due squadre riesca a prevalere sull'altra ma dall'alto della sua esperienza ecco che al 20° capitan Pipicelli fa partire un bolide di sinistro sul quale il buon Casella nulla può.

Ultimi minuti al cardiopalma con Milano e Potestio che potrebbero agguantare il pari ma dopo tre minuti di recupero il duo Molinaro-Cantafio decreta la fine delle ostilità. E sabato, al "PalaFerraro", arriva la capolista.