In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Droga e armi nell’ascensore, inutile il peperoncino anti-fiuto: 33enne finisce in carcere

Catanzaro Cronaca

È stato trovato con 260 grammi di cocaina, eroina e anfetamina e una pistola Beretta modello 71 con la matricola abrasa, una calibro 7,65 illegalmente detenuta.

Per questo motivo un 33enne già noto alle forze dell’ordine per reati contro la persona, Fabio Buccino, è stato arresto con l’accusa di detenzione di droga.

Gli agenti di squadra mobile di Catanzaro si sono recati a casa dell’uomo per una perquisizione domiciliare e, una volta arrivati, hanno notato che sull’uscio di casa, alla vista della polizia, è entrato nell’appartamento tentando di chiudere la porta per poi bloccarla.

A quel punto è stato seguito, raggiunto e bloccato in casa. Qui il 33enne avrebbe tentato di gettare una chiave che avrebbe dalla finestra del bagno. Si è poi scoperto che la stessa apriva il vano ascensore.

Gli agenti, una volta apertolo, vi hanno portato il cane antidroga Max che ha subito fiutato della droga: in un buco circolare adibito all’incasso di faretti dell’illuminazione, vi erano infatti la cocaina, l’eroina e l’anfetamina, suddivisa in dosi di diverso peso, un bilancino di precisione, un calzino cosparso di peperoncino da cucina con all’interno la pistola perfettamente funzionante, e una bustina con 8 proiettili.

Accanto agli involucri di stupefacente la polizia ha trovato anche delle bustine con dentro del peperoncino, che sarebbe stato messo lì probabilmente per eludere i controlli antidroga effettuati con l’unità cinofila.

Nel corso dell’attività, è stato scoperto che l’ascensore non era mai stato in funzione e che era anzi bloccato tra il piano terra e il primo piano, posizionato in modo da essere facilmente accessibile da parte del giovane.

L’uomo è stato quindi arrestato e portato nel carcere di Catanzaro con l’accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio, ma anche per detenzione di arma e munizioni.