In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Federproprietà, rifinanziamento cedolare secca al 10%: si apre uno spiraglio

Calabria Attualità
tommasina-lucchetti.jpg

Il presidente regionale di Federproprietà Calabria, Tommasina Lucchetti, prende atto con soddisfazione che, nella Legge di Bilancio per il 2018, il governo terrà conto dei suggerimenti inviati dal Coordinamento unitario dei proprietari ai capigruppo di Camera e Senato circa il rifinanziamento della cedolare secca al 10% sui redditi da locazione abitativa a canone concordato.

È stata altresì recepita la proposta di una estensione della cedolare secca al 15% alle locazioni non abitative per favorire la riapertura di negozi artigianali, bar e ristoranti, sfitti da oltre due anni e situati all’interno dei centri storici che in Calabria, e massimamente a Catanzaro, risultano a rischio desertificazione.

È questa la strada, purtroppo non ancora interamente percorsa, attraverso la quale si potrà sviluppare una ripresa economica utile a garantire un minimo di miglioramento nei bilanci di ogni singola famiglia interessata a tale possibilità sia sul fronte dei proprietari immobiliari che dei conduttori.

Sono attese ora dai Comuni concrete iniziative di loro competenza, ad iniziare da un serio abbattimento delle aliquote Imu per tutti gli immobili concessi in locazione ad uso abitativo utilizzando i parametri forniti dagli accordi territoriali in corso di sottoscrizione in tutta la Regione Calabria, come già avvenuto per quello di Catanzaro sul quale non sono da escludere positive integrazioni e miglioramenti diretti a favorirne al massimo l’utilizzo.