In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Lorenzo Sibio riconfermato responsabile di Legacoop Sociali

Calabria Attualità

Lorenzo Sibio è stato riconfermato responsabile di Legacoop Sociali nell’ambito dell’assemblea congressuale di LegacoopSociali Calabria che si è tenuta nei giorni scorsi nella sede di Legacoop Calabria, in via Fares a Catanzaro. Si è discusso di “Cooperazione sociale di domani alla luce delle attuali riforme” e del documento congressuale che si propone di sottoporre all’attenzione dei soci un posizionamento politico/strategico su alcuni punti qualificanti l’azione dell’associazione e degli organismi eletti. Le politiche di inclusione e coesione sociale praticate dalle cooperative sociali sono state e sono un contributo “anticiclico”: interventi non assistenzialistici, basati sulla promozione delle persone e delle comunità che hanno determinato conseguenze positive sia sotto l’aspetto economico che sotto quello sociale.

Comportamenti questi che contraddistinguono una cooperazione corretta e coerente non solo con i valori di riferimento, ma con le pratiche di lavoro, di accoglienza, di produzione di capitale sociale che meritano una netta distinzione dalla cooperazione spuria, da soggetti improvvisati al solo scopo della speculazione economica sui bisogni sociali e da quelli, che con comportamenti illeciti offendono i valori stessi della cooperazione. L’accoglienza dei migranti sono un primo esempio di questo portato congressuale.

Il contributo della cooperazione sociale – emerge ancora nel documento - è ed è stato sostanziale rispetto ai dati cooperativi complessivi riguardanti l’occupazione, in particolare femminile e giovanile, crescita di una classe dirigente più giovane, contributo sostanziale ad un migliore equilibrio di genere e generazioni, sviluppo delle “imprese femminili”; in molti territori, anche un importante contributo economico alla sostenibilità dell’organizzazione nel suo complesso, perché le cooperative sociali manifestano una elevata fedeltà contributiva. Dopo i saluti della presidente regionale di Legacoop Calabria, Angela Robbe, e dell’assessore regionale al Welfare Federica Roccisano, la discussione è entrata nel viso con l’introduzione di Lorenzo Sibio, responsabile di Legacoop Sociali in Calabria sul documento congressuale sul tema: “Legacoop Sociali Calabria verso il nuovo welfare calabrese”.

“La cooperazione sociale in questo anni di crisi, a fronte di una riduzione di risorse disponibili, hanno continuato a dare servizi anzi hanno colto e risposto a nuovi bisogni sociali emergenti – ha esordito la presidente di Legacoop Calabria, Angela Robbe - ciò dimostra che queste cooperative hanno assunto un protagonismo ed una consapevolezza del ruolo che ne fa una risorsa per la società e. Contestualmente hanno dimostrato che c'è una strada diversa per fare impressa capace di coniugare sostenibilità economica e perseguimento dell’interesse generale. Oggi occorre che questo ruolo sociale ed economico venga riconosciuto e valorizzato poiché può produrre valore per il territorio, l'affermazione positiva del pluralismo delle esperienze e dei modelli economici può aiutare infatti lo sviluppo locale. A questo scopo è necessario però che il ruolo di questi operatori economici e sociali venga riconosciuto anche nella strutturazione di rapporti con le Pubbliche amministrazioni e nel contesto sociale e si traduca anche in cambiamento organizzativo e nei rapporti che, nel rispetto delle regole, facciano emergere le positività e consentano a questi soggetti economici di poter programmare per tempo e con tranquillità il proprio lavoro a favore degli utenti”.

“Ognuno di noi ha un po’ di responsabilità, quella stessa responsabilità che in genere addossiamo ad altri – ha detto l’assessore regionale Roccisano -. La bellezza della cooperazione sta nella cultura della condivisione e della responsabilità di essere una macchia di colore di un unico dipinto. Oggi alla Lega delle Cooperative per discutere di politiche sociali in Calabria e la nuova riforma del Welfare.”

Il confronto è stato animato dagli interventi di Pino De Lucia, responsabile Immigrazione LegacoopSociali Calabria (sul tema “Nessuno si salva da solo. Modelli di accoglienza per i migranti”); Giancarlo Rafele, responsabile Agricoltura Sociale LegacoopSociali Calabria (“Agricoltura sociale: tra i dettami della legge e le esigenze delle persone fragili e delle cooperative sociali”). Le conclusioni di Alberto Alberani dell’Ufficio di presidenza LegacoopSociali Nazionale hanno preceduto l’approvazione del documento congressuale, la nomina dei delegati Legacoop Calabria al congresso nazionale e la riconferma di Sibio.