In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Legambiente: Puliamo il Mondo on the road a Cinquefrondi

Reggio Calabria Attualità

Per i 25 anni di Puliamo il Mondo, la storica campagna autunnale di Legambiente per ripulire spazi pubblici dai rifiuti abbandonati, vede per la prima volta la collaborazione tra Anas, Legambiente e Comune di Cinquefrondi. Insieme per eseguire interventi di rimozione dei rifiuti e pulizia di alcuni tratti o piazzole di statali o raccordi autostradali di competenza Anas.

Il Circolo di Legambiente Roccella Jonica, Costa dei Gelsomini, in collaborazione con Anas ed i cittadini di Cinquefrondi si uniranno all'iniziativa nazionale svolgendo sabato 14 ottobre una tappa di "Puliamo il Mondo" alle uscite della S.S. 682 del Comune di Cinquefrondi. I volontari si incontreranno alle ore 9:00 al Parco Matteotti di Cinquefrondi e, dopo aver preso il loro kit Legambiente, si dirigeranno verso le zone di pulizia.

"In una logica di sviluppo sostenibile del comprensorio, l'iniziativa – scrive il sindaco di Cinquefrondi Michele Conia in una nota - è un’occasione per porre l’attenzione sul grave fenomeno, particolarmente diffuso sull’intero territorio nazionale, ma soprattutto nelle nostre zone, dell’abbandono illegale dei rifiuti sulle strade e in particolare sulle piazzole di emergenza.

La formazione di vere e proprie discariche a cielo aperto rappresentano non solo il degrado per la sede stradale e le aree circostanti, ma anche un serio pericolo per la sicurezza della circolazione veicolare."

Il Sindaco Michele Conia ha ribadito che: “L’iniziativa di portare un evento così importante sulle strade statali rappresenta un modo di sensibilizzare i cittadini, affinché si perda la brutta abitudine di gettare o lasciare i rifiuti per la strada, le quali non sono discariche a cielo aperto”.

Puliamo il mondo 2017 è realizzato con il patrocinio del ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, di UPI (Unione Province Italiane), Federparchi, Borghi Autentici d’Italia e UNEP (Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite).

È l’edizione italiana di Clean up the world, il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale che, nato a Sydney nel 1989, coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi.