In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Due quintali di pesce in cattivo stato: scatta il sequestro, rischiano l’arresto

Cosenza Cronaca

Un carico di pesce, ben 210 chilogrammi, nascosto in grossi sacchi di propilene e stipato a temperatura ambiente, ovvero non in una cella refrigerante né tantomeno messo sotto ghiaccio, a bordo di un furgone a sua volta senza alcuna autorizzazione sanitaria per il trasporto.

Insomma, merce in cattivo stato di conservazione e che, analizzata dal servizio veterinario dell’Asp, è stata ovviamente definita non idonea al consumo umano, attestandone dunque la sua pericolosità.

A scoprirlo sono stati i finanzieri di Montegiordano, nel cosentino, che durante un controllo sulla statale 106 jonica, hanno fermato il mezzo e sequestrato il suo carico composto da seppie, polpi, spigole e filetti di pangasio. Il tutto, poi, è stato naturalmente distrutto.

Avendo violato la disciplina sulla vendita di sostanze alimentari, sia il conducente che il passeggero del furgone sono stati pertanto denunciati alla Procura di Castrovillari e ora rischiano anche l'arresto fino ad un anno oltre che una sanzione che può arrivare a ben 30 mila euro.