In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Castrovillari, XVI partita del cuore solidale

Cosenza Sport

"Si tratta d’istanti in cui capire cosa significa la solidarietà sostanziale. Lo sport è sempre pronto ad essere strumento di solidarietà, inclusione, partecipazione, attenzione, rispetto profondo per il sociale ed i suoi bisogni."

- È questo l’obiettivo continuo del Trofeo di Calcio “U. Amato – R . Tafuri”, giunto alla 16^ edizione ed organizzato dall’Associazione di Volontariato Cuore Solidale con il patrocinio del Comune di Castrovillari per rivivere la consueta “Partita” in programma al campo sportivo “Mimmo Rende”, tra momenti e gare, lunedì 16 ottobre, a partire dalle ore 15. Tutto ciò, naturalmente, per affermare, ancora una volta, che si può stare dinanzi alla realtà con quella capacità di esserci grazie a ciò che misteriosamente ci definisce e suscita; il ricavato anche quest’anno sarà devoluto per opere di solidarietà ed assistenza.

La giornata sarà caratterizzata dalla presenza delle rappresentative dell’Arma dei Carabinieri, Co. Ge.Za.Cas , Milan Club e U.S.B. Geppino Netti.

La “Partita” rappresenta, come al solito, un momento di partecipazione diretta per sostenere le varie esigenze del bene comune, della vita ed è ormai un punto di riferimento della stagione nel Territorio.

“La manifestazione - precisano gli organizzatori- sarà anche l’occasione per accendere i riflettori sul disagio, più in generale, sull’urgenza accoglienza, creata dai fattori dei Tempi e sull’esigenza di un cambiamento di passo sociale che è prima di tutto culturale; per l’occasione sarà presente il sacerdote Roger Godé Ntabala, presidente della Fondazione AfriKa Telema a sostegno della vera integrazione per esserci , conoscersi e costruire.”

Su queste problematiche viene chiamata la comunità al fine di continuare a promuovere la dignità umana in ogni dove, anche attraverso il sostegno di opere nate in ambito sociale che guardano all’Altro come occasione d’incontro e di Bene.

Un’opportunità da non perdere, un avvenimento per generare coinvolgimenti ed attenzioni necessari: quelli che servono per affermare continuamente una responsabilità verso ogni urgenza. Al termine della manifestazione ai giocatori verranno consegnati il trofeo e le targhe.